/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 18 luglio 2019, 13:31

Tpl, vertice in Prefettura con i sindacati: spicca l'assenza del presidente della Provincia Olivieri

Al centro della discussione le problematiche sulla procedura di raffreddamento (carenza personale, sicurezza e aria condizionata). Previsto lo sciopero a settembre, 4 ore invece il prossimo 24 luglio

Tpl, vertice in Prefettura con i sindacati: spicca l'assenza del presidente della Provincia Olivieri

Carenza di personale, sicurezza e assenza di aria condizionata sui mezzi Tpl. I sindacati unitariamente hanno espresso la loro preoccupazione questa mattina in Prefettura a Savona alla presenza del vice Prefetto Fabrizia Triolo, dei responsabili dell'azienda Emiliano Pennino e Elisabetta Andreis, del sindaco Ilaria Caprioglio e vice sindaco Massimo Arecco.

Fa rumore l'assenza del presidente della Provincia Pierangelo Olivieri, impegnato a Roma, dopo che lo stesso incontro era stato rinviato lo scorso 11 luglio a causa della sua indisponibilità (oltre ad essere saltati i vertici con i sindacati).

La prima cittadina savonese ha preso nuovamente una posizione favorevole all'affidamento in house dell'azienda e domani a Palazzo Nervi si svolgerà un "faccia a faccia" tra i 69 sindaci soci, divisi e pronti a presentare le due lettere di intenti che favoriscono l'endorsement per Franco Orsi (Provincia) e Simona Sacone (Savona).

"Abbiamo esposto tutte le problematiche sulle procedure di raffreddamento che comprendono le assunzioni, il prossimo 29 luglio verranno assunti 3 autisti e 3 meccanici su 52 idonei al lavoro, la sicurezza dove sono 4 al momento i vigilantes e l'aria condizionata, anche perchè su su 10 autobus non funziona" spiega Fabrizio Castellani, CGIL.

"I problemi della gara hanno preso un percorso, quelli aziendali un altro, sono state prese decisioni tardive, non si può fare il punto il 18 luglio. Sappiamo le persone che sono impiegate, ad oggi abbiamo un controllo sulla linea 40 Andora-Albenga e basta. A settembre verrà svolta un'altra selezione per altri quatto vigilantes e se passano l'esame possono essere impiegati sul territorio" continua Massimo Nari, rsu CGIL.

"Non è mai abbastanza la sicurezza, andrebbe fatto non solo un potenziamento dei vigilantes ma anche per il personale di verifica" specifica Marco Bocca, rsu Uil.

Intanto mercoledì 24 luglio si svolgerà lo sciopero nazionale di 4 ore del trasporto (dalle 10.15 alle 14.15) che interesserà direttamente anche le tematiche savonesi, dal 4 di settembre in avanti verrà fissata una data per il blocco legato alla situazione di Tpl.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium