/ Alassino

Alassino | 18 luglio 2019, 17:52

Andora, dal 25 al 27 luglio l'edizione 2019 dell'Andora Blues Festival

Protagonisti Ronnie Jones, Paolo Bonfanti Trio, Oscar Abelli 4tet Blues Band e Lorenzo Piccone 4tet.

Ronnie Jones

Ronnie Jones

Torna Andora Blues, la rassegna musicale, organizzata dal Comune di Andora in collaborazione con l’Associazione AndorArte,  che dal 25 al 27 luglio 2019, porta sul suggestivo palcoscenico del  Molo Thor Heyerdahl di Andora, importanti esponenti del genere.

Andora Blues 2019, giunto alla quarta edizione, sarà articolato su tre giornate che comprenderà incontri con musicisti e appassionati del genere musicale, con momenti didattici  e le esibizioni concertistiche serali.

Si debutta il 25 LUGLIO, ore 21,30, sul Molo Thor Heyrdhal  con il Concerto live  RONNIE JONES e THE NITE LIFE Blues Band, per proseguire poi il 26 luglio con ilPAOLO BONFANTI TRIO ed il 27 luglio con il Concerto live di OSCAR ABELLI 4tet Blues Band a seguire LORENZO PICCONE 4tet.

Nomi di valore del panorama blues internazionale che certamente attireranno gli appassionati del genere che ogni anno affollano la rassegna, ma conquisteranno anche i meno esperti che hanno l’opportunità di ascoltare esibizioni importanti in uno scenario naturale e coinvolgente.

Andora sta emergendo sempre più come sede di rassegne musicali e culturali di qualità di cui Andora Blues Festival è un ottimo esempio – ha dichiarato Patrizia Lanfredi, Vice Sindaco, Assessore alle Manifestazioni Turistiche e alle Associazioni del Comune di Andora – Già premiato dalla critica con recensioni positive, Andora Blues Festival, non solo attira gli appassionati grazie alla presenza di grandi nomi del blues, ma valorizza anche i nuovi talenti. Il tutto riuscendo a interessare anche i meno esperti. La splendida location sul mare del Molo Thor Heyerdahl aggiunge ulteriore magia all’atmosfera coinvolgente regalata al pubblico dalla musica proposta”.

  Il festival gode del patrocinio della Regione Liguria e della Provincia di Savona. In caso di maltempo il Festival si svolgerà al   Parco delle Farfalle.

I protagonisti :

Ronnie Jones - Americano del Massachusetts è uno dei cantanti e bluesman più originali e versatili della scena europea. Scoperto da Alexis Corner, padre del blues inglese, comincia la sua carriera nella Londra degli anni 60, come cantante solista nei The Blues Incorporated, band dove girano Jack Bruce, Ginger Baker, Rod Stewart e un giovanissimo Mick Jagger. Scoperto da Altogradimento” di Arbore e  Boncompagni, Ronnie ha confrontato il suo straordinario talento in vari generi. È stato un popolare e innovativo dj radiofonico e conduttore televisivo in Italia da metà anni 70 fino alla fine degli anni 80 : ha lavorato per la RAI radio italiana, raggiungendo la celebrità a Radio 105101RTL e 105 Classics e subito dopo in televisione su Canale 5 con la trasmissione Pop Corn, con Augusto Martelli, e con Maurizio Costanzo come DJ showman aBuona Domenica. Oltreché cantante è  ballerino e attore di musical. Da anni è sulla scena musicale esclusivamente come cantante e, pur con incursioni nel reggae e nel gospel, diverte il pubblico con un repertorio funky e rhythm’n’blues con i suoi Soul Syndicate, con i quali incide l’album Again, al quale partecipano Billy Cobham, Bill Evans, Steve Lukhater dei Toto e Fabrizio Bosso. Autore prolifico, non solo per se stesso, ha inciso un gran numero di dischi di buon successo europeo. Le grandi capacità interpretative della sua voce lo ispirano a cantare i brani del grande Ray Charles con una big band di venti elementi. Con il trio The Nite Life emerge in modo contagioso e coinvolgente il suo spirito più blues e soul. www.ronniejones.it

PAOLO BONFANTI TRIO - Paolo Bonfanti è uno dei più grandi bluesman italiani . Ha collaborato con tanti artisti a livello internazionale. L'anno di nascita è il 1960, il luogo è quel porto mercantile ma soprattutto culturale che era ed è Genova. Da una famiglia che può vantare un violoncellista dell'Orchestra della Scala ed uno dei primi batteristi jazz italiani non ci si poteva aspettare altro che un musicista, ed infatti dopo studi di pianoforte e armonia imbraccia nel 1975 la chitarra. Si perfeziona poi con Armando Corsi e Beppe Gambetta, ma l'amore per il Blues è già fortissimo, e proprio alla musica del diavolo consacrerà la sua tesi di laurea al DAMS di Bologna, frequentando nel frattempo anche un corso al prestigioso Berklee College of Music di Boston.

Dal 1985 al 1990 front man dei BIG FAT MAMA, una delle più importanti rock-blues bands italiane, con cui incide tre LP (di cui uno doppio dal vivo), suona in tutti i principali festival della penisola e apre i concerti di alcune leggende del blues e del rock (tra cui Los Lobos, Stevie Ray Vaughan, Johnny Winter, Pogues). Dal 1990 al 1992 suona con alcuni “miti” del Blues inglese come il sassofonista Dick Heckstall-Smith (Colosseum, J. Mayall) e Mickey Waller (J.Beck, Rod Stewart) nel gruppo DOWNTOWN.

Nel 2016  l’artista ha ricevuto il premio al festival Blues di Andora ”per la coerenza della sua opera, per l’impegno della sua vita d’artista, per il rigore con cui ha coniugato abilità tecnica ed innovazione stilistica”.

Paolo Bonfanti: voce e chitarra

Nicola Bruno: basso elettrico

Alessandro Pelle: batteria e percussioni

Oscar Abelli Quartet  - Oscar Abelli Quartet è una band formata dal grande batterista Oscar Abelli, dove il soul, il rhythm'n'blues, il funk ed il rock'n'roll si mescolano per creare una formula del tutto innovativa che diverte il pubblico in uno show imperdibile. Affiancato da altrettanto ottimi musicisti del calibro di Martin Iotti, al basso e voce solista, Max Marmiroli al sax , e Follon Brown alla chitarra e voce solista, la band che ha alle spalle diverse incisioni tra Cd album ufficiali e varie compilation, vanta collaborazioni a livello nazionale ed internazionale, con artisti del calibro di tra L.Dalla, T.Marton, K.Ferguson,

Larry Nocella, James Monque'D, Alex Schultz, Dirk Hamilton, Andy Just, Shawn Pittman, Marco Ligabue, Jumpin Johnny Sansone, Pat Wilder.

Lorenzo Piccone –Songwriter & Multistrumentista legato agli strumenti a corda. Classe 1989 inizia a suonare a 12 anni grazie all’ascolto dei dischi di suo padre. Suona la chitarra acustica, elettrica e lap steel (Weissenborn), mandolino resofonico, armonica e canta. Un concerto composto da brani originali tratti dai primi due dischi, in particolare dal secondo prodotto e registrato alla RCA Victor di Nashville con ospite il leggendario chitarrista Steve Cropper. I concerti di Lorenzo Piccone Band hanno un forte background  blues / funky e arrivano al soul e alle slow ballad alternando brani cantati agli strumentali, lo show è assolutamente impostato verso un dialogo con il pubblico. Peculiare è l'uso di strumenti etnici come la lap steel e il mandolino reso  fonico in aggiunta alla predominante chitarra elettrica e al canto.

La band è composta da musicisti professionisti di livello e molto affiatati, in Francia sono stati richiesti 4 volte nell'arco di 6 mesi. Lo show, della durata di più di due ore, è interamente live.

Lorenzo Piccone: voce e chitarra elettrica

Marco Ferrando: hammond e piano elettrico

Andrea Marchesini: voce e batteria

Federico Fugassa: basso

AndorArte

L'Associazione Culturale AndorArte si prefigge di promuovere e diffondere i valori artistico-culturali organizzando manifestazioni ed eventi volti alla divulgazione, anche attraverso proposte didattiche, sostenendo anche il recupero ed il prestigio delle radici storiche liguri e della città di Andora.

L'obiettivo di fondo di AndorArte è quello di incentivare sempre maggiore interesse e seguito per le forme d'arte in generale suggerendo, nella cittadina di Andora, un vero e proprio nuovo rifermento solido e stabile sinonimo  anche di preziosi scambi e crescita culturale.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Leggi le notizie di Imperia e Golfo Dianese

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium