/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 19 luglio 2019, 14:56

Il Comune di Spotorno pulisce cunette e corsi d'acqua e combatte gli "sporcaccioni"

Vari interventi per la sicurezza in caso di maltempo ma anche funzionali al decoro urbano

Nelle due foto: i primi interventi di pulizia sugli alvei

Nelle due foto: i primi interventi di pulizia sugli alvei

Un massiccio intervento di pulizia è stato condotto ieri dal Comune di Spotorno, a seguito di segnalazioni anche ai Vigili Urbani dai residenti della zona, nei pressi del Terzo Molo e lungo il rettilineo del Merello, a due passi dalle acque dell’Area Marina Protetta di Bergeggi.

Certo, molto è stato fatto. Qualcosa, purtroppo, rimane da fare per educare gli incivili (problema diffuso un po’ ovunque in Riviera) che usano gli spazi verdi per abbandonare sacchi della spazzatura o addirittura come discarica a cielo aperto di materiali ingombranti ammucchiati abusivamente.

Tutto questo, ovviamente, per non parlare della plastica, vero male del nostro tempo, che sta pian piano soffocando tutta la Riviera ma che spesso, nei vari Comuni, viene smaltita grazie all’opera di gruppi di volontari attivi sul fronte del #plasticfreechallenge (pratica virtuosa sempre più in uso, per fortuna, nei tempi attuali).

Commenta il sindaco Mattia Fiorini: “L’opera è stata svolta dal personale della Sat e ha interessato le cunette. Inoltre sta partendo il primo dei nostri due consueti programmi annuali di pulizia dei fiumi”.

Aggiunge l’assessore ai lavori pubblici Marina Peluffo: “L’intervento di sfalcio lato monte era stato condotto da ANAS. Purtroppo la zona era sporca, c’erano sacchetti abbandonati e detriti vari, quindi la SAT su nostra richiesta ha fatto un intervento straordinario nelle prime ore del mattino per non causare disagi al traffico.

Inoltre è partita ieri la consueta pulizia degli alvei dei fiumi, il Crovetto, il Ca’ Nin e il Coreallo: abbiamo varato la gara comprendente sfalcio e un secondo intervento già aggiudicato per ottobre/novembre, di pulizia approfondita, tagli dei cannicci e tutto ciò che serve per far fronte alla stagione delle piogge. Una gara unica per snellire le procedure e stringere i tempi.

Stiamo anche facendo un bel restyling per quanto riguarda il verde urbano e il patrimonio floreale”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium