/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 19 luglio 2019, 12:08

Alla scoperta di Albisola Superiore tra storia, arte e religione

Si parte sabato 20 luglio 2019, dalle 9.30 alle 12.30 con ritrovo in Piazza Giulio II, davanti alla stazione ferroviaria

Alla scoperta di Albisola Superiore tra storia, arte e religione

 

Visite guidate gratuite, dedicate al territorio, alla storia e all’arte locale, rivolte a singoli e a gruppi di appassionati della storia e cultura albisolese, a turisti o semplici curiosi. L’iniziativa, nell’ambito delle manifestazioni del “Festival della Maiolica 2019” è curata dall’Associazione Lino Berzoini, in collaborazione con i Comuni di Albissola Marina e Albisola Superiore,

Il primo appuntamento avrà luogo sabato 20 luglio 2019, dalle 9.30 alle 12.30 ad Albisola Superiore, con ritrovo in Piazza Giulio II, davanti alla stazione ferroviaria.

L’itinerario prevede un percorso ad anello che, partendo dalle testimonianze archeologiche più antiche, guida alla scoperta della storia e dell’evoluzione topografica, soffermandosi su tracciati viari, monumenti e opere d’arte.

Partendo da piazza Giulio II sarà possibile conoscere l’insediamento ligure dell’età del ferro, riconoscere i resti della villa-mansio romana dotata di area termale, una zona residenziale ed un’area di lavorazione (olio e vino) e visitare la chiesetta romanica di S. Pietro, restaurata interamente da D’Andrade a fine ‘800.

Il percorso si snoderà quindi attraverso alcuni antichi assi stradali medioevali e romani permettendo di individuare l’urbanistica del territorio: attraverso l’antica crosa di via San Sebastiano si giungerà alla cappella di San Sebastiano (fine XVI secolo) e al complesso denominato Le Cantine, originariamente al centro di un’azienda agricola e successivamente inglobata nelle proprietà terriere dei Della Rovere-Gavotti.

La visita alla chiesa parrocchiale di S. Nicolò (fine ‘500) e, eccezionalmente, all’ adiacente secentesco Oratorio di Santa Maria Maggiore permetterà di apprezzare alcuni tesori come le sculture di Schiaffino, A.M. Maragliano e A. Brilla, i dipinti di G. Brusco e G.A. Ratti.

Ai piedi del colle del Castellaro ci si soffermerà sulla storia dell’insediamento preromano e sui resti visibili del castello medievale che dominava la piana sottostante ad intenso sfruttamento agricolo. Ridiscendendo verso l’antico borgo si potranno riconoscere percorsi poderali, suddivisioni territoriali marcate da portali monumentali, tracce di antiche fornaci e case-torri. Il Ponte medievale che attraversa il Riobasco condurrà presso Villa Gavotti, non visitabile ma di cui è possibile apprezzare la struttura e soprattutto l’organizzazione produttiva impressa ad un vasto territorio dalle famiglie Della Rovere e Gavotti.

Ritornando su via Mazzini il discorso sull’urbanizzazione tra metà ‘800 e’900 si concluderà con la visita allo Studio Ernan, importante manifattura sorta sulla storica Fabbrica Fratelli Pacetti. L’adiacente Museo-Giardino ospita opere realizzate nel tempo dai famosi artisti che collaborarono nelle due storiche fornaci.

“La valorizzazione delle attività delle associazioni che sviluppano progetti per approfondire la conoscenza del nostro territorio - spiega Simona Poggi, Assessore alla Cultura del Comune di Albisola Superiore - è un valore aggiunto per tutta la cittadinanza. Con questa interessante visita guidata gratuita si potranno ammirare alcuni luoghi caratteristici della nostra città ed apprezzarne la loro storia e la loro bellezza”.

Il secondo itinerario, “Tradizione ed innovazione ad Albissola Marina: la produzione ceramica tra fine ‘800 e primo ventennio del ‘900”, si svolgerà sabato 14 settembre a Albissola Marina.

Per i gruppi è gradita la prenotazione. Info: 333 5648914 - associazioneberzoini@gmail.com - www.arteneidintorni.it.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium