/ Solidarietà

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Solidarietà | 19 luglio 2019, 11:20

Vivi Borghetto conquista un grande traguardo: arrivano i defibrillatori

La raccolta fondi non soltanto ha raggiunto l'obiettivo desiderato, ma lo ha persino triplicato

Vivi Borghetto conquista un grande traguardo: arrivano i defibrillatori

Missione compiuta per l'associazione "Vivi Borghetto”, che nei giorni scorsi aveva lanciato una raccolta fondi con l’obiettivo di acquistare due defibrillatori per la comunità borghettina. Obiettivo raggiunto e addirittura triplicato come spiega il presidente dell'associazione Massimo Muriella:

"Ed eccoci a parlare, con gioia, del bilancio della campagna 'Cuore Amore Defibrillatore'. Con il ricavato abbiamo ordinato questa mattina due defibrillatori con tutto l'occorrente per posizionarli. Siamo assolutamente felici e soddisfatti di come la comunità abbia risposto a questa nobilissima iniziativa".

"Ma facciamo un piccolo passo indietro perchè ci teniamo, anche e soprattutto, a spiegare da dove è partito il tutto e per farlo dobbiamo per forza citare (anche se lui è sempre restio nell'apparire in queste cause) il nostro primo cittadino Giancarlo Canepa - prosegue Muriella - La nostra Borghetto sta cambiando volto e lo si può notare ad occhio nudo, volendo egli lanciare un brand per la “Marina di Borghetto” ed essendo anche molto sensibile alle problematiche della comunità, si è scelto di comune accordo di percorrere questa via con l'acquisto dei braccialetti. Si è scelta la scritta 'Marina di Borghetto' da mettere sugli stessi per ricordare come i nostri 'vecchi' chiamavano il lungomare ed il colore blu/azzurro in onore del fatto che, anche quest'anno, il nostro mare è stato premiato con la bandiera blu. Tutto ha avuto inizio con il primo ordine di 500 braccialetti, ordine 'offerto' da un'anima buona che, al momento, vuol rimanere in anonimato o almeno, questo ci ha chiesto, ma noi crediamo che certi gesti, soprattutto questi, debbano essere premiati e pertanto facciamo volentieri il suo nome. Il nostro primo beneficiario è stato proprio lui, il nostro primo cittadino, Giancarlo Canepa".

"E visto che quando una cosa nasce bene, nasce bene, non poteva che andare in salita. Il nostro primo articolo sui social è stato letto dal signor Cesare Mangone, titolare della nota azienda Ceo e President – Progetti srl di Torino il quale ha voluto farci una sorpresona. Quando ci ha contattati pensavamo volesse solo mandarci un preventivo vista la nostra campagna, invece lui si è recato subito a Borghetto e ci ha donato un defibrillatore. Non ci si poteva credere. Ma come dicevamo poco fa, quando una cosa nasce nel verso giusto, non può che andare bene. La campagna è andata a gonfie vele ed abbiamo comprato per altre due volte 1000 braccialetti. A conti fatti abbiamo raccolto circa 3400 euro e togliendo le spese sostenute per l'acquisto dei braccialetti, siamo ora arrivati alla cifra che ci serviva per proseguire nell'acquisto di due defibrillatori (visto che il terzo ci è stato donato) e materiale vario. Abbiamo ancora dei braccialetti da vendere quindi chiediamo ancora la collaborazione di tutti voi: il ricavato sarà comunque utilizzato per un'altra iniziativa che farà sempre capo alla comunità e che concorderemo con l'amministrazione comunale ed ovviamente ve ne renderemo sempre conto. Che dire: siamo super soddisfatti e felici" ha infine concluso il presidente di "Vivi Borghetto".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium