/ Albenganese

Albenganese | 22 luglio 2019, 17:02

Albenga, scuole "Paccini" aperte anche in estate con un progetto di archeologia

Grazie alla progettazione P.O.N. in più scuole dell’I.C. Albenga2 l’Offerta Formativa prosegue anche in estate

Albenga, scuole "Paccini" aperte anche in estate con un progetto di archeologia

Si è concluso venerdì 19 luglio2019 il laboratorio di archeologia “Comunico facendo in estate” realizzato presso le scuole Pacccini  di Albenga e iniziato l’8 luglio 2019. Il modulo realizzato è parte di una complessa progettazione proposta in rete con il Liceo G.Bruno e l’I.C. Albenga 1 e finanziato dal  Piano Operativo Nazionale 2014-2020 - FSE - Potenziamento dell'educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico.

L’attività si è svolta nell’Atelier Creativo – aula G.Pelosi presso le scuole T.Paccini di Albenga, plesso centrale del’Istituto  Comprensivo Albenga 2. Nel corso delle due settimane grazie al supporto di una docente esperta, Prof.ssa Valentina Molli e di una docente  tutor, M.Rosa Villa oltre che all’intervento qualificato del prof. Piero dell’Amico che ha narrato ai bambini la sua esperienza di archeologo subacqueo e della ceramista Manuela Gaia  che ha  guidato i bambini nell’approccio alla lavorazione dell’argilla, i giovani promettenti futuri archeologi, hanno approfondito le conoscenze sulle anfore romane, recuperate al largo dell’Isola Gallinara.

Il progetto “Facciamo Centro” ha visto tra i suoi partner la Soprintendenza Archeologia di Genova, la Fondazione Oddi e il Comune di Albenga. Grazie a queste importanti collaborazioni i bambini hanno potuto visitare il Museo Navale, il Museo Multimediale dell’Isola Gallinara e il Museo delle Trasparenze in cui hanno ammirato il famoso Piatto Blu. Ma la particolarità del laboratorio è stata che grazie alla sapiente conduzione della Prof.ssa Molli i bambini hanno approfondito la storia della nave oneraria affondata nei pressi dell’Isola Gallinara e potuto lavorare su reperti originali di anfore romane che hanno ripulito, osservato e per ognuno dei reperti manipolati, compilato una scheda reperto.

Inoltre attraverso le tecnologie presenti nel laboratorio, uno dei reperti è stato riprodotto attraverso la stampante 3D, dopo aver spiegato ai bambini la procedura di realizzazione.

Il laboratorio si è concluso con l’invito di un gruppo di bambini presenti in un campo estivo cittadino, a cui i giovani “archeologi in erba” hanno fatto da ciceroni e spiegato quanto imparato durante le due settimane di laboratorio. Lo studio e la salvaguardia del patrimonio artistico e archeologico è una delle molteplici progettualità perseguite nelle scuole cittadine. Ma il PON patrimonio artistico è solo una delle varie progettazioni che hanno permesso di ampliare l’offerta Formativa dell’IC Albenga 2 e l’apertura delle scuole anche oltre la chiusura ufficiale dell’11 giugno.

Nel plesso di Villanova, grazie al PON Competenze di base, la scuola primaria è rimasta aperta a giugno per realizzare un laboratorio di inglese e un laboratorio scientifico e la scuola dell’infanzia ha realizzato un laboratorio di approccio alla lingua Inglese. Approfondimento linguistico anche alla scuola dell’infanzia di Leca mentre la scuola secondaria di primo grado di Leca rimarrà aperta tutto il mese di luglio, con corsi di approfondimento delle competenze di base in Italiano e matematica. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium