/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 23 luglio 2019, 12:09

Truffe dei finti addetti Enel, il sindaco di Calice: "Avvertire i carabinieri prima di usare i social"

Il primo cittadino calicese: "Sui social attenzione notevole al problema, ma com'è possibile che quando abbiamo organizzato incontri in comune con i Carabinieri per parlare di questo ed altro fossimo in quindici?"

Truffe dei finti addetti Enel, il sindaco di Calice: "Avvertire i carabinieri prima di usare i social"

Con un messaggio postato sulla suo profilo Facebook, Alessandro Comi (sindaco di Calice Ligure) mette in guardia i suoi cittadini da possibili truffe messe in atto da finti addetti Enel. Il primo cittadino calicese, però, per l'occasione non ha voluto risparmiare una piccola tirata d'orecchie alla cittadinanza:

"Buongiorno a tutti, ieri sono stato contattato tramite Fb per la presenza di due persone che presentandosi come addetti Enel con molta insistenza avrebbero chiesto di entrare in diverse abitazioni del paese.

Mi preme puntualizzare che il comune non era al corrente di eventuali attività promozionali di alcuna azienda nel nostro territorio comunale, ricordo che spesso le stesse aziende evidenziano come quasi mai loro mandino addetti autorizzati presso abitazioni private senza debiti preavvisi. I Carabinieri e non solo loro da tempo indicano cosa fare in questi casi: non farli entrare in casa, non dare loro confidenza o informazioni personali, non dare loro soldi ed avvisare subito le forze dell'ordine. 

Ben venga la segnalazione al sindaco tramite social, per me è sempre importante essere informato, ma credo sarebbe opportuno prima chiamare i Carabinieri, capite bene che io potrei non vedere il messaggio in tempi ragionevoli. Permettetemi poi di aggiungere una considerazione personale, ogni volta che succede qualcosa di simile al primo commento ne seguono altre decine in svariati gruppi e pagine, evidenziando un'attenzione notevole al problema. Però a questo punto consentitemi una domanda: ma com'è possibile che quando abbiamo organizzato incontri in comune con i Carabinieri per parlare di questo ed altro fossimo in quindici? 

Mi permetto di suggerire a molti di uscire dai social ogni tanto e di frequentare la realtà. Grazie a tutti per l'attenzione e buona giornata a tutti".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium