/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 25 luglio 2019, 10:00

La cantante ingauna Olinda Di Dea "alla corte del Re" della musica genovese Aldo De Scalzi

Appuntamento a Genova Cornigliano, il 31 luglio alle 21, con la rassegna "Parole e musica di Liguria": i più grandi interpreti della tradizione musicale ligure

La cantante ingauna Olinda Di Dea "alla corte del Re" della musica genovese Aldo De Scalzi

La bella e brava Olinda Di Dea, albenganese, una delle voci-simbolo del nostro Ponente Savonese e delle più grandi interpreti attualmente attive nel panorama musicale ligure, è stata selezionata da Aldo De Scalzi nella rosa dei protagonisti di "Parole e Musica di Liguria", rassegna di canzoni della nostra regione che si terrà nella prestigiosa Villa Durazzo Bombrini di Genova Cornigliano.

L'appuntamento è per mercoledì prossimo, 31 luglio, alle ore 21. Il nome di Aldo De Scalzi non ha bisogno di presentazioni: nato artisticamente con la musica jazz e con il rock negli anni '70, si è poi affermato nei decenni successivi come compositore di fama internazionale e, soprattutto, autore di alcune tra le più belle colonne sonore del cinema italiano.

Olinda sarà sul palco assieme ad alcuni grandi nomi che hanno fatto la storia della musica in Liguria, come Vittorio De Scalzi (indiscusso leader dei New Trolls), Franca Lai, Michele (chi non ricorda i classici "Se mi vuoi lasciare" e "Susan dei Marinai"?), i Trilli, il cantautore Matteo Merli, la Squadra di Trallallero, Andrea Incandela, affiancati da realtà musicali giovani e promettenti come il rapper dialettale Mike FC (From Campomorone) e i Mandillà.

Olinda interpreterà "Cumme u sajeva bêllu" di Guido Perata, con cui vinse il Festival della canzone in Lingua Ligure di San Giorgio d'Albenga come solista nel 2011.

Il curatore Aldo De Scalzi descrive così l'evento: "Una carrellata di canzoni in lingua ligure da parte dei nostri più bravi cantanti e gruppi che esprimano, oltre a indubbie qualità vocali, musicali e di testo, una chiarezza di parlata che ben possa tipicizzarne l’origine territoriale.

Una rassegna di grande cultura musicale e linguistica che unisce gli interpreti consolidati alle nuove voci emergenti che ne rappresentano la continuità nella qualità del “dialetto più musicale che esista in Italia” come ebbe a dire, in una recente intervista, il compianto Andrea Camilleri".

La sequenza delle canzoni, presentate dal bravo Andrea Carretti, sarà intervallata dalla raffinata comicità “ligure” di Carlo Denei che intratterrà facendo anche riferimento sia al testo che alle singole località liguri coinvolte.

Nella presentazione iniziale Genova Liguria Film Commission spiegherà, nella veste di soggetto organizzatore, come, fra i compiti e le attività previsti dalla legge sul cinema, ci sia quello di divulgare le parlate regionali in funzione, non solo della tutela del patrimonio culturale, ma anche del loro corretto utilizzo e diffusione in ogni ambito dell’audiovisivo.

Ricordiamo ancora una volta che Solisti e Gruppi sono stati selezionati fra le più belle voci presenti nel nostro panorama regionale da parte del compositore Aldo De Scalzi, indiscusso protagonista della scena musicale genovese e profondo conoscitore del “sound di Genova”.

Sarà coadiuvato, sotto l’aspetto prettamente linguistico, dalla Consulta Ligure delle Associazioni per la Cultura, le Arti, le Tradizioni e la difesa dell’Ambiente, rappresentata sul palco da Franco Bampi e dal Presidente Guido Robba. Ampia area di posteggio gratuita. Punto di ristoro all’interno del parco per tutta la durata dell’evento.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium