/ Attualità

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 31 luglio 2019, 10:05

Nuova mobilità per la città Savona, il vice sindaco Arecco analizza i numeri di TPL Linea

"Conoscere i numeri, le cifre, gli importi costituisce un fattore determinante per comprendere le attuali dinamiche aziendali e per proporre le migliori soluzioni per affrontarle" commenta Arecco

Nuova mobilità per la città Savona, il vice sindaco Arecco analizza i numeri di TPL Linea

Il vice sindaco di Savona Massimo Arecco prosegue nella spiegazione della proposta di una nuova mobilità per la città di Savona. Capitolo VII i numeri di TPL Linea. 

"Con questo capitolo si chiude la parentesi relativa a TPL, contenuta all’interno della proposta di Piano della Mobilità fino ad oggi presentata. Conoscere i numeri, le cifre, gli importi costituisce un fattore determinante per comprendere le attuali dinamiche aziendali e per proporre le migliori soluzioni per affrontarle" spiega il vice sindaco Arecco. 

"A tale scopo, si allegano di seguito:


1) L' estratto dei bilanci dal 2011 al 2017, dai quali si evince che, mediamente, il 70% degli introiti dichiarati dall'azienda sono in prevalenza derivanti da contributi regionali. La grande parte delle voci in attivo, pertanto, non deriva dagli incassi relativi all'effettivo servizio di trasporto delle persone.


2) Il computo dei litri di gasolio consumati nel 2016 - 2017.


Dall'esame dei dati disponibili si evince che i contributi forniti dalla Regione sono stati, fino ad oggi, preponderanti.  I risparmi ottenuti in questi anni sulle voci: personale, magazzino ricambi, officina, riduzione linee, sono stati anch'essi considerevoli. Preso atto di questi due fondamentali fattori, emerge che i recenti bilanci hanno chiuso con attivi di qualche centinaio di migliaia di euro. La quantità di gasolio che annualmente viene usato è pari a circa 3.000.000 di litri. E' consequenziale che eventuali, futuri, incrementi del prezzo del gasolio, anche se limitati (per esempio di 10 / 20 centesimi al litro), potrebbero produrre costi aggiuntivi per l'azienda dell'ordine di 300.000 euro/600.000 euro annui, annullando pertanto gli utili fino ad oggi ottenuti.


Come già esposto nel primo capitolo, le rilevazioni sui flussi in entrata ed uscita da Savona dimostrano in maniera eloquente che, migliaia di persone, quotidianamente, potrebbero utilizzare il trasporto pubblico, ma non lo fanno per le molteplici ragioni già rappresentate in precedenza. 


Di fatto, la politica commerciale della società ha sostanzialmente ignorato migliaia di potenziali nuovi clienti, che avrebbero potuto portare nelle casse cospicui introiti derivanti, in particolare, dagli abbonamenti mensili pagati anticipatamente. 


Oltre al fattore economico, l'incremento del servizio pubblico di trasporto produrrebbe notevoli benefici in termine di: minore inquinamento, compreso quello acustico, maggiore velocità di spostamento, minore usura degli asfalti, minori incidenti. E' evidente che la contemporanea formulazione di un nuovo piano finanziario/industriale aziendale, in cui si preveda il potenziamento della flotta con mezzi ecologici, permetterebbe di accedere a specifici finanziamenti derivanti da fondi europei, che permetterebbero di rinnovare parte dei mezzi circolanti con denari provenienti dall'Europa. La nuova filosofia che, da subito, dovrà essere portata avanti, sarà quella dell'espansione e non dei tagli, oltre che quella del miglioramento della totalità delle linee: tutto questo è contenuto nella proposta di Piano della Mobilità fino ad oggi presentata".

"Ovviamente, fornire una risposta a tutti i problemi è impresa ardua e ci sarà qualcuno che non sarà soddisfatto, ma credo che quanto predisposto costituisca una buona base di partenza sulla quale sviluppare ulteriori e definitivi ragionamenti. A questo punto, il compito di trasformare l’attuale bozza in un progetto definitivo, studiato nei minimi dettagli ed ulteriormente arricchito e mediato dalle osservazioni che perverranno dalla società civile, potrà essere affidato ad un pool di esperti" conclude il vice sindaco Massimo Arecco. 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium