/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 31 luglio 2019, 10:16

Stangata Tari per hotel di Celle, sindaco Mordeglia: "Se si accerta una incoerenza nella cartella si va indietro di 5 anni"

La prima cittadina cellese ha indetto una riunione con gli uffici per capire le dinamiche e dare poi una risposta ai cittadini

Stangata Tari per hotel di Celle, sindaco Mordeglia: "Se si accerta una incoerenza nella cartella si va indietro di 5 anni"

“Ho indetto una riunione con gli uffici per capire le dinamiche e poter dare una risposta al cittadino”.

Il sindaco di Celle Caterina Mordeglia è intervenuta in merito all’allarme lanciato da Tommaso Tortarolo, nipote della titolare dell’Hotel San Michele e presidente dei Giovani di Confcommercio, per un accertamento Tari da parte del comune di 35mila euro retroattivo di 5 anni, per il quale nella stessa situazione si trovano altre 4-5 strutture ricettive cellesi.

“L’accertamento fiscale è un’attività che i comuni svolgono tranquillamente, nel momento in cui viene accertata una incoerenza nella cartella la legge obbliga ad andare indietro di 5 anni rispetto alla difformità che si è rilevata” continua la prima cittadina cellese.

Tortarolo intanto ha richiesto un appuntamento con il sindaco per avere chiarimenti ma non intende pagare: “Non ci sono le condizioni. Non siamo dei ladri".  

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium