/ Val Bormida

Val Bormida | 31 luglio 2019, 21:30

"Suoni, arte e racconti": Val Bormida protagonista nell'ambito di “Musica nelle Chiese di Liguria”

Si parte sabato 3 agosto (alle ore 16.00) nella Chiesa di San Nicolò a Bardineto con il concerto di Ciara Nì Bhriain, una delle più importanti violiniste d’Irlanda.

Ciara Nì Bhriain

Ciara Nì Bhriain

La Val Bormida,  porta di transito fra l'entroterra piemontese-lombardo e il mare, è una valle alpina-appenninica (pare che i suoi primi abitanti furono proprio i Liguri), attraversata dall’omonimo fiume, che si sviluppa a partire dalle Alpi liguri, inoltrandosi poi nell'Appennino ligure per un certo tratto dell'entroterra Savonese e proseguendo poi tra le colline del Basso Piemonte. In questa rassegna “Suoni Arte e Racconti”, inserita nella manifestazione regionale “Musica nelle Chiese di Liguria”, quest’antica valle apre le porte delle sue chiese alla musica e al racconto di storie che spaziano dalla tradizione ligure ed appenninica, ad antiche musiche irlandesi e scozzesi a racconti musicali spagnoli e sudamericani.

Suoni e racconti quindi che potremo ascoltare all’interno di chiese, pievi e santuari, luoghi da sempre ricchi di fascino e arte.

 

Si parte sabato 3 Agosto, alle  ore 16,00 a       

BARDINETO

Chiesa di San Nicolò

CIARA NI’ BHRIAIN & FRIENDS

An irish fiddle from Dublin

Prende il via con questo concerto la rassegna “Suoni, arte e racconti...Musica nelle chiese della Val Bormida 2019”, un insieme di concerti inseriti nella manifestazione regionale “Musica nei Castelli di Liguria”, che si prefigge l’intento di far conoscere pievi, chiese e santuari di questa antica valle dell’entroterra savonese, unendo l’arte architettonica all’ascolto di musiche  e  racconti di storie che spaziano dalla tradizione ligure ed appenninica, ad antiche musiche irlandesi e scozzesi a racconti musicali spagnoli e sudamericani.

Nell’ antico  borgo di Bardineto, abitato già dal Paleolitico, sito su di un altopiano boschivo, si trova la chiesa di San Nicolò, meraviglioso esempio di arte romanica che, in origine, probabilmente era strutturata su tre piccole navate, con absidi semicircolari e altrettante aperture a tutto sesto sulla facciata. Dello stesso periodo è probabilmente riferibile anche il pavimento in mattoni. Risalgono sicuramente all’epoca tardo-medievale, sec.XV, gli interventi di riduzione della chiesa ad un’unica navata,con l’ampliamento dello spazio interno e il rifacimento dell’abside centrale a forma quadrata,con l’isolamento dell’unica abside di destra, ancora rimasta .I magnifici affreschi,sempre di origine tardo medioevale (autore ancora ignoto) raffigurano,sull'arco trionfale,la scena dell'Annunciazione e un altro ciclo ritraente San Giorgio,il drago e una principessa. Nel catino dell'abside è raffigurato un Cristo Pantocratore tra angeli e ancora un San Nicolò e i santi Bernardo,Giovanni Battista, Lorenzo e Benedetto. Le raffigurazione dei Dodici apostoli sono presenti nelle pareti laterali.

Ciara Nì Bhriain è una delle più importanti violiniste d’Irlanda. Ha vinto importanti "Competition" dedicati alla   musica irlandese  come come E.S.B. Feis Ceol Dublin e lo Sligo Feis Ceoil. Di grandissimo prestigio  sono le vittorie  Senior All-Ireland 2012 per la viola e il titolo Under 18 All-Ireland Fiddle nel 2013, conseguite nel massimo concorso mondiale dedicato alla musica tradizionale irlandese. Nel 2011è stata membro della National Youth Orchesta of Ireland sotto la direzione di Gearóid Grant.Ha numerose incisioni all’attivo e svariate registrazioni per diverse Radio Nazionali .Di recente ha lavorato con Judith Sherman, produttore vincitore del Grammy Award, con il quale  ha registrato le parti  della viola  per l'opera di Dave Flynn "Stories from the Old World".

Ciara Nì Bhriain  violino

Claudio De Angeli  chitarra

& friends...

 

Sempre sabato 3 Agosto alle   ore 21,15 a     

CAIRO MONTENOTTE

Chiesa di San Lorenzo

Davide  Burani 

Tea for two … suoni d’arpa

Il secondo concerto della rassegna “suoni, arte e racconti...musica nelle chiese della Val Bormida”, ci porta in un antico comune dell’entroterra savonese, Cairo Montenotte, nella Chiesa di San Lorenzo.

Dedicata  al santo Giovanni Battista intorno al X secolo, fu tra il 1632 e il 1640  che l'antica chiesa medievale subì una radicale trasformazione che portò l'edificio ad assumere l’attuale struttura architettonica. Si racconta che il rinnovamento fu frutto di un voto  fatto durante la pestilenza che  qualche anno prima colpì il  territorio cairese. Dopo aver subito nei secoli successivi ampliamenti e modifiche, l'ultimo importante rifacimento avvenne tra il 1816 e il 1820. Dello stesso periodo è il rosso e alto campanile svettante nel centro storico e innalzato sulle mura. All'interno si segnalano  un dipinto raffigurante San Lorenzo del XVIII secolo, forse di Marcantonio Franceschini; un crocifisso di Anton Maria Maragliano; statue dello scultore Antonio Brilla. Nel presbiterio gli affreschi raffiguranti scene evangeliche sono opera di Paolo Gerolamo Brusco.

Davide Burani ci accompagnerà all’ascolto di brani tratti dal repertorio per arpa, strumento dalla voce celestiale, capace di  condurre l’ascoltatore in atmosfere da sogno.

Diplomato in pianoforte e in arpa, con il massimo dei voti e la lode, si perfeziona con F.Pierre e J.Liber e raccoglie brillanti risultati in  numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Si è esibito in qualità di solista in prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero: Teatro Regio di Parma, Teatro Comunale di Ferrara, Accademia Filarmonica di Bologna, Galleria Franchetti alla Ca’ d’Oro di Venezia, Palazzo Ducale di Venezia, Conservatorio “Verdi” di Milano (in occasione del Festival MI-TO), KKL di Lucerna, Cadogan Hall di Londra, Teatro dell’Opera di Praga, Centro Internazionale delle Arti di Pechino, Tokyo Opera City, Symphony Hall di Osaka. Ha collaborato in qualità di prima arpa numerose orchestre. Ha partecipato come ospite a numerose trasmissioni radiofoniche e televisive ed ha presentato i suoi lavori discografici presso Radio Uno,Radio Svizzera Italiana e Radio Tre nel corso delle trasmissioni Radio Tre Suite e Piazza Verdi. Davide Burani ha al suo attivo numerose incisioni discografiche e più di mille concerti  in Italia e nel mondo.

 

Martedì 13 Agosto  ore 21,15        

ROCCAVIGNALE

Pieve di Sant'Eugenio

LAURA PARODI TRIO

"Ma se ghe pensu”

Canti e musiche della tradizione ligure 

Su un'altura sopra il castello si trova la chiesa di Sant'Eugenio, prima parrocchia del borgo, probabilmente costruita insieme alla fortificazione tra il XII e XIII secolo  ma rifatta nel 1660 in stile barocco. Laura Parodi,da moltissimi anni si dedica alla ricerca, allo studio ed alla riproposta del repertorio vocale ligure e nord Italiano. Nello spettacolo "Ma se ghe pensu" presenterà un itinerario di canti legati alla tradizione della cultura ligure , dove si racconta di viaggi,di amori, di inganni e di speranze..

 

 

Domenica 18 agosto    ore 21,15        

CALIZZANO

Chiesa  di San Lorenzo

TRIO ENERBIA

Musica e canti dell'appenninno tra Genova e Piacenza

La struttura,forse edificata sui resti dell'antica chiesa romanica  marchionale, fu innalzata tra il 1587 e il 1630. La facciata si presenta in stile neogotico a bande alternate bianche e nere con a fianco il distaccato campanile del XIV secolo in mattoni, già aperto da bifore e trifore e decorato con piccoli archi pensili. Conserva al suo interno alcune tele di pittori liguri del XVII secolo. La musica, il ballo e il canto hanno sempre segnato i momenti più importanti della vita delle genti dell’Appennino: La ricchezza e la bellezza di questo repertorio, la sua struggente vitalità, rivivono nello spettacolo presentato dal trio : le ballate presentate dal trio Enerbia si unisco agli antichi balli come la Giga, la Piana, l'Alessandrina, il Perigurdino.

 

 

Venerdì 6 settembre ore 21,15       

ALTARE

Chiesa della SS Annunziata

GALO CADENA e  CORRADO CORDOVA

Racconti in musica dalla Spagna al sud America

La prima chiesa risale al 1130 circa,anno in cui fu costruita dai Monaci benedettini; nel 1400 la Chiesa fu restaurata e pare risalga a questo secondo intervento di ristrutturazione l’aggiunta della cuspide sul campanile. La Chiesa all’interno è in stile barocco, ha pianta a croce greca ed è sormontata da una cupola ovale che poggia su base ottagonale. Galo Cadena, accompagnato dallo straordinario chitarrista Corrado Cordova, è un interprete raffinato e appassionato, che affascina il pubblico con il suo canto di grande impatto emozionale. Il concerto presentato  è come un viaggio immaginario che porta,grazie alla passione, la dolcezza, e la verve dei musicisti, alla scoperta della musica e delle tradizioni musicali dei paesi sud americani.

 

Sabato 7 settembre ore 21,15       

CENGIO ALTA

Santuario della Natività di Maria Vergine

 MICHEL BALATTI e MICHAEL BRYAN

The Northern Breeze : Irish  flute music

Il Santuario sorge nel 1662; presenta una facciata barocca caratterizzata da un ampio portico. La navata è contraddistinta  da una volta a botte decorata. Degno di nota è il gruppo ligneo della Madonna del Rosario,scolpito nel 1786. “The Northern Breeze” è un concerto dedicato alla musica irlandese ed in particolare al flauto traverso irlandese. Michel Balatti è il più grande interprete italiano del flauto traverso nella musica tradizionale irlandese. Al suo fianco Michael Bryan, chitarrista scozzese di provata esperienza e maestria.

 

Venerdì 13 settembre    ore 21,15        

ALTARE

Chiesa della Santissima Annunziata

Duo O’ CAROLAN

Ancient Music from Ireland and Scotland

La prima chiesa risale al 1130 circa,anno in cui fu costruita dai Monaci benedettini; nel 1400 la Chiesa fu restaurata e pare risalga a questo secondo intervento di ristrutturazione l’aggiunta della cuspide sul campanile. La Chiesa all’interno è in stile barocco, ha pianta a croce greca ed è sormontata da una cupola ovale che poggia su base ottagonale.

Il concerto presenta un repertorio dedicato alla letteratura arpistica presente sia in Scozia sia in Irlanda, fatta di arie struggenti, dolci e malinconiche melodie e allegre danze come jig & reel affondano le loro radici nel XVII e XVIII secolo , conducendo l’ascoltatore alla scoperta di un universo musicale affascinante e sorprendente.

Elena Spotti  è una rinomata arpista specializzata nel repertorio barocco;  Fabio Rinaudo è  uno dei più importanti interpreti della cornamusa in Italia

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium