/ Curiosità

24 Ore

Cerca nel web

Curiosità | 02 agosto 2019, 14:30

L’Albenganese Marco Berruti nuovo Direttore di Macchina della "Vespucci", la “nave più bella del mondo”

Marco Berruti, Tenente di Vascello del Genio Navale, nato e cresciuto ad Albenga, diplomato nel 2004 presso il Liceo G. Bruno, è poi entrato in Accademia Navale a Livorno

L’Albenganese Marco Berruti nuovo Direttore di Macchina della "Vespucci", la “nave più bella del mondo”

Nel 1962 la portaerei americana USS Independence, solcando il Mediterraneo, incontra un veliero e chiede di identificarsi. La risposta: “Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana”. La nave statunitense ribatte: “Siete la nave più bella del mondo”.

Quest’anno, a ricoprire il delicato incarico di Direttore di Macchina a bordo, è l’Albenganese Marco Berruti, Tenente di Vascello del Genio Navale. Nato e cresciuto ad Albenga, diplomato nel 2004 presso il Liceo G. Bruno, è poi entrato in Accademia Navale a Livorno, diventando quindi Ufficiale di Marina e laureandosi in Ingegneria Navale.

Marco è imbarcato come Ufficiale sul Vespucci da otto anni, ed ha navigato per ben sei campagne di istruzione, durante le quali il Veliero ha solcato oceani e raggiunto innumerevoli località riconfermandosi sempre quale orgoglioso ambasciatore dell’Italia nel mondo. In particolare, nel 2017 a Montréal, in Canada, ha ospitato il nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e, successivamente, nel 2018, attraversato per la prima volta in 88 anni, il circolo polare artico, circumnavigando l’Islanda.

Oggi, dopo aver avuto l’onore di servire e curare la Regina dei Mari in navigazione, ma anche durante gli impegnativi lavori di ammodernamento, sostenuti a La Spezia dal 2013 al 2016, con grande soddisfazione e orgoglio, Marco ha coronato il suo percorso sul Vespucci diventandone il Direttore di Macchina. Si prepara quindi ad affrontare una nuova campagna d’Istruzione, partita da Livorno il 30 giugno, oggi a Dublino dopo aver riscosso grande successo di visitatori a Lisbona, tenendo sempre a mente il motto della nave “Non chi comincia ma quel che persevera”. Buon vento Marco!

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium