/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 02 agosto 2019, 07:43

Finale Ligure, inaugurata a Castelfranco la prima edizione del "Digital Fiction Festival" (FOTO e VIDEO)

Da ieri fino al 4 agosto una kermesse dedicata interamente alle fiction internazionali: l'attore francese Grégory Fitoussi ospite d'onore della serata inaugurale della rassegna diretta da Walter Iuzzolino.

Finale Ligure, inaugurata a Castelfranco la prima edizione del "Digital Fiction Festival" (FOTO e VIDEO)

Ieri sera, nella splendida cornice della Fortezza di Castelfranco a Finale Ligure, si è aperta la prima edizione del "Digital Fiction Festival", kermesse dedicata interamente alle fiction internazionali: quattro giornate, dall'1 al 4 agosto, fitte di proposte tutte incentrate sulla serialità, sotto la direzione artistica di Walter Iuzzolino, editor del canale britannico Channel 4 e ideatore del servizio di streaming Walter Presents.

Presenti alla cerimonia inaugurale dell'evento, oltre al già citato Iuzzolino, anche Cristina Bolla, presidente della Genova Liguria Film Commission che organizza la manifestazione in collaborazione con l’associazione E20, rappresentata dal presidente Roberto Grossi. Alla serata hanno poi preso parte, tra gli altri, il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli, l’assessore alla Cultura del Comune di Finale, Claudio Casanova, il Commissario Straordinario di Agenzia in Liguria Pietro Paolo Giampellegrini, il presidente dell'Unione Provinciale Albergatori Angelo Berlangieri, il consigliere della Fondazione De Mari Carlo Scrivano e il regista Beniamino Catena - a cui si deve la scelta di Finale Ligure come location per l'evento - grande protagonista con la sua "Rosy Abate", fiction di grande successo che può vantare diverse scene girate nel territorio finalese e nella Riviera di Ponente. Per l'occasione, da segnalare l'esibizione della cantautrice Sarah Stride, accompagnata dal chitarrista Frank Martino.

Il programma del DFF ha il suo fulcro nella proiezione, nel corso delle quattro serate, dei primi episodi di cinque fiction internazionali, scelte da una commissione di esperti tra una rosa di proposte: la francese "Spin", la tedesca "Deutschland 83", "Thicker than Water", produzione svedese, la danese "Ride Upon the Storm" e la brasiliana "Magnifica 70". Tutte le serie vengono presentate in lingua originale sottotitolate in italiano.

Per quanto riguarda la prima serata, nella quale è stato proiettato il primo episodio della serie francese "Spin", ospite d'onore è stato proprio uno dei protagonisti di questo sceneggiato (assieme a Bruno Wolkowitch) ovvero Grégory Fitoussi intervistato in compagnia di Walter Iuzzolino:

Il DFF, che gode del patrocinio della Rai e può contare su Rai Fiction come media partner, è parte integrante delle celebrazioni organizzate dalla Genova Liguria Film Commission per il proprio ventennale di attività. A tal proposito la presidente, Cristina Bolla, ormai impegnata da tempo per rendere il territorio ligure "Terra da fiction" presenterà in anteprima, nel corso delle serate, alcuni teaser di fiction italiane girate in Liguria che saranno protagoniste della prossima stagione: "Petra" con Paola Cortellesi, "Masantonio" con Alessandro Preziosi e "Il Cacciatore" con Francesco Montanari.

Non ci sarà spazio solo per le fiction internazionali, il DFF prevede infatti un appuntamento quotidiano dal titolo "Dallo Sceneggiato alla Fiction: le Origini", dedicato alle prime produzioni italiane a partire dagli anni ’60. In collaborazione con Teche Rai verranno presentati quattro episodi di altrettanti sceneggiati facenti parte della storia della televisione italiana e della serialità. La rassegna prevede due grandi classici degli anni’60, "Odissea" (1968) la prima serie a colori della tv italiana pensata per il mercato internazionale e "I Fratelli Karamazov" (1969), e due produzioni più recenti legate all’avventura e alla leggerezza, "Sandokan" (1976) e "Don Fumino" (1993).

Non mancheranno nemmeno spazi di approfondimento tematici legati alla serialità attraverso "La Realtà della Fiction. Conversazioni intorno alle serie TV" a cura di Paolo Carelli, dell’Università Cattolica di Milano – Centro di Ricerca "CeRTA": tre incontri che partendo da pubblicazioni recenti dedicate ai mestieri dell’audiovisivo e alla fiction come prodotto, ne indagano la forma, la valenza, i cambiamenti nel corso del tempo.

Quanto sopra, ma non solo, tra le attività (tutte ad ingresso libero) del "Digital Fiction Festival".

In allegato il programma completo.

Files:
 Programma Digital Fiction Festival (238 kB)

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium