/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 07 agosto 2019, 14:00

Pronto soccorso del Santa Corona, super lavoro per gli accessi estivi: visita dell'assessore Viale e del consigliere Ardenti (FOTO)

La vicepresidente regionale: "Il Pronto Soccorso pietrese ha una sua carenza strutturale; il piano approvato per l’ampliamento è già stato finanziato dalla Regione, ma è ancora in attesa dell’avvallo degli specialisti coinvolti".

Pronto soccorso del Santa Corona, super lavoro per gli accessi estivi: visita dell'assessore Viale e del consigliere Ardenti (FOTO)

Visita straordinaria dell'assessore alla sanità della Regione Liguria Sonia Viale, accompagnata dal consigliere regionale Paolo Ardenti, nella serata di ieri al Pronto Soccorso dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Una presenza, quella degli esponenti regionali, giunta in una giornata particolarmente impegnativa per la struttura come confermato dal dr. Lorenzo Viassolo:

"Nella giornata di ieri quasi 160 accessi nel nostro Pronto Soccorso, che diventano circa 200 se consideriamo anche il Pronto Soccorso Pediatrico e ginecologico - ha spiegato il primario del dipartimento d'emergenza del nosocomio pietrese - da noi ci sono stati 8 codici Rossi in 24 ore ed una trentina i codici gialli. In tutto ciò siamo riusciti a ricoverare solo 17 persone quindi in meno del 10% degli accessi: un ottimo risultato per un DEA di secondo livello".

"Il sistema sta affrontando il periodo estivo con capacità nonostante i problemi nazionali di carenza di medici - ha commentato la vicepresidente regionale dopo la sua visita, aggiungendo inoltre un auspicio per il futuro - In particolare il Pronto Soccorso del Santa Corona ha una sua carenza strutturale ed il piano approvato per l’ampliamento, già finanziato da Regione, è ancora in attesa dell’avvallo degli specialisti coinvolti. Mi auguro che i primi di settembre si faccia una sintesi e si proceda celermente, perché l’approvazione del finanziamento è di tempo fa". Un messaggio quest'ultimo, nemmeno troppo velato, rivolto alla parte tecnica dell'Asl.

"Ringrazio il dr. Corti, responsabile della struttura, il dr. Viassolo, gli infermieri e gli operatori tutti per il lavoro che svolgono - ha infine concluso la Viale - in estate tanti accessi dovuti a traumi anche importanti determinano il rallentamento delle visite dei codici meno gravi. Il rapporto con i medici di famiglia dell'area territoriale sono importanti: su questo, è innegabile, abbiamo fatto passi da gigante rispetto al quasi nulla di prima".

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium