/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 09 agosto 2019, 12:01

Ciangherotti al criminologo: "Albenganesi preoccupati per furti di biciclette? Presa per i fondelli"

"Certo - afferma il consigliere - i furti di biciclette ci sono, ma credo di poter affermare che la vera emergenza di Albenga sia lo spaccio di droga, le risse che finiscono a bottigliate, i furti negli appartamenti"

Il criminologo Stefano Padovano ad Albenga

Il criminologo Stefano Padovano ad Albenga

"Il problema di Palermo è il traffico, diceva un irresistibile Roberto Benigni nei panni di Johnny Stecchino: chissà perché, ma mi è venuta in mente quella famosa scena leggendo un'intervista criminologo Stefano Padovano, autore della ricerca 'strategica Albenga' sulla situazione dell’ordine pubblico in città. Non entro nella scientificità della ricerca, l’autore è sicuramente un luminare, ma dire che gli albenganesi sono preoccupati dai furti delle biciclette appare una presa per i fondelli". E' il commento del consigliere comunale e provinciale Eraldo Ciangherotti (Forza Italia). 

"Certo - prosegue - i furti di biciclette ci sono, ma credo di poter affermare che la vera emergenza di Albenga sia lo spaccio di droga, le risse che finiscono a bottigliate, i furti negli appartamenti. Tutti reati che, nella maggior parte, vengono commessi da una minoranza di immigrati illegali che tengono in ostaggio anche la maggioranza degli immigrati che, invece, lavorando e partecipando alla vita civile, si stanno integrando. Un problema di ordine pubblico dovuto ad una cattiva gestione dell’immigrazione, a leggi sbagliate, a buonismo di facciata".

"Anche se ogni giorno leggiamo continue notizie di reato da parte di Forze dell’Ordine e Polizia municipale, secondo la ricerca i reati sono in diminuzione, ne prendo atto e sono contento, ma per piacere, lasciamo stare le biciclette!", conclude Ciangherotti. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium