/ Sanità

Sanità | 11 agosto 2019, 14:22

Quegli spazi tra i denti dei bambini

Cercherò di dare a ciascuno una risposta, sia in privato che, se di interesse generale, con articoli rivolti a tutti voi.

Quegli spazi tra i denti dei bambini

Cari lettori di Savona News, per salutarvi e augurarvi il “buon ferragosto”, condivido con voi un articolo scritto per il blog del mio sito www.attiliovenerucci.it, dove troverete la versione “integrale”, insieme ad altri miei testi, scelti per cercare di soddisfare le principali “curiosità” di colore che vorranno visitarlo; potete utilizzare l’apposito modulo per richiedere consigli, esprimere vostre opinioni e dare vostri suggerimenti. Cercherò di dare a ciascuno una risposta, sia in privato che, se di interesse generale, con articoli rivolti a tutti voi.

Passiamo all’argomento di oggi: tanti genitori mi chiamano, preoccupati, perché hanno notato che, fra i denti da latte dei loro bimbi, ci sono dei “diastemi” (cioè dello spazio). La mia risposta è “menomale! Suo figlio avrà buone possibilità di avere i denti dritti senza dover portare apparecchi ortodontici!

Infatti, nel momento in cui si iniziano a cambiare i denti e nascono i denti permanenti (gli incisivi iniziano intorno ai 7 anni di età) le ossa dei mascellari non hanno ancora raggiunto il completo sviluppo e, dovendo accogliere denti già della “misura da adulti”, per sostituire quelli da latte (che sono molto più piccoli…) vengono sfruttati appunto gli spazi naturalmente presenti nella dentatura decidua.

Questi spazi sono, di norma, posizionati in zone ben precise:

  • Tra gli incisivi laterali ed i canini nell’arcata superiore
  • Tra i canini ed i primi molaretti da latte nell’arcata inferiore.

Quando porterete i vostri bimbi alla loro prima visita ortodontica (il momento ideale è 5 anni di età) l’ortodontista verificherà (insieme ad alcuni altri dettagli) che questi spazi siano presenti; in caso contrario, alla nascita dei denti permanenti, ci sarà il 70 % di possibilità che i denti risultino “affollati”.

Se vedete quindi che i vostri bambini hanno dei piccoli spazi nelle zone che vi ho indicato, non solo non dovete preoccuparvi ma, al contrario, essere felici per loro!

 

 

Dr. Attilio Venerucci

Prof. A contratto c/o

Master in Laser Dentistry

Università degli Studi di Genova

Attilio Venerucci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium