/ Economia

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 12 agosto 2019, 11:52

Piatto doccia: attenzione al materiale!

Il piatto doccia è un elemento che deve essere scelto sempre con attenzione, perché così come il box la qualità ed il materiale utilizzato per la sua realizzazione possono fare una grandissima differenza.

Piatto doccia: attenzione al materiale!

Il piatto doccia è un elemento che deve essere scelto sempre con attenzione, perché così come il box la qualità ed il materiale utilizzato per la sua realizzazione possono fare una grandissima differenza. Trattandosi di un componente piuttosto costoso, è importante che sia resistente e che garantisca una buona durata nel tempo senza rovinarsi nel giro di qualche anno. Al giorno d’oggi si possono trovare in diversi materiali, alcuni dei quali garantiscono performance eccellenti mentre altri, sebbene più economici, sarebbero da evitare. Per quanto riguarda il piatto doccia modelli e prezzi si distinguono soprattutto per quanto riguarda il materiale appunto, che incide notevolmente sulla sua qualità.

Vediamo quali sono i materiali migliori per un piatto doccia che duri nel tempo e non rischi di rovinarsi con l’utilizzo.

    1. Piatto doccia in resina di ABS

La resina di ABS è uno dei materiali più utilizzati per la realizzazione dei piatti doccia moderni e si tratta di un ottima soluzione perché vanta caratteristiche molto interessanti. Questa resina sintetica ha infatti una grande resistenza, anche al calore, alle basse temperature e agli agenti chimici. Non rischia di rovinarsi facilmente e garantisce quindi delle ottime performance. Si tratta di un materiale perfetto per un piatto doccia di qualità, che duri nel tempo e rimanga sempre impeccabile dal punto di vista estetico.

    1. Piatto doccia in Marmogres

Un altro materiale ottimo per il piatto doccia è il marmogres, che viene ottenuto da una miscela di resine con aggiunta di polveri di marmo. Queste conferiscono maggiore resistenza rispetto alla resina classica quindi possiamo considerare questo materiale ancora più performante. Le sue caratteristiche lo rendono perfetto per la realizzazione di piatti doccia perché si può pulire anche con prodotti aggressivi come la candeggina senza temere di rovinarlo. Inoltre l’impatto estetico è maggiore, perché ricorda molto da vicino il classico marmo.

    1. Piatto doccia in ceramica

La ceramica è il materiale per eccellenza, impiegato da sempre per la realizzazione di piatti doccia e sanitari ma ormai piuttosto superato. Nulla da dire sulle sue caratteristiche perché ha una buona resistenza agli urti e ai graffi. Tuttavia, i piatti doccia in ceramica non sono esteticamente all’altezza di quelli in altri materiali più moderni e decisamente più belli da vedere.

    1. Piatto doccia in acciaio

I piatti doccia in acciaio possono essere un’opzione interessante, perché parliamo di un materiale che esteticamente si può integrare bene in un bagno moderno. Bisogna però considerare che la sua resistenza ai graffi e alle scheggiature non è elevatissima e che le operazioni di pulizia potrebbero rivelarsi più complesse. Se si utilizzano i normali detergenti infatti si rischia di rovinare il piatto, che può opacizzarsi e non apparire più bello come prima.

    1. Piatto doccia in acrilico

Il piatto doccia in acrilico è tra i più economici, ma presenta purtroppo diversi svantaggi perché è molto delicato. Non lo si può pulire con i detergenti normali perché rischiano di essere troppo aggressivi e rischia di macchiarsi facilmente anche solo per l’utilizzo di shampoo e altri prodotti colorati. Se quindi da un lato è vantaggioso perché economico, la sua durata nel tempo è davvero limitata.

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium