/ Savona

Savona | 12 agosto 2019, 15:35

Savona, dal 16 al 19 agosto la festa ANPI "I Resistenti" ai giardini del parco di Zinola

Il programma completo della manifestazione che prevede numerose attività.

Savona, dal 16 al 19 agosto la festa ANPI "I Resistenti" ai giardini del parco di Zinola

16, 17, 18, 19 Agosto 2019 -  FESTA ANPI - “I RESISTENTI”

GIARDINI DEL PARCO DI ZINOLA A SAVONA

-  spettacolo teatrale - dibattiti – libri – mostre - calcio antirazzista – pranzo solidale

- musica e canti: rock > folc e pop > resistente

- dalla cucina ligure di mare-terra-fuoco, cibi per tutti i gusti

Apertura Ristorante ore 19,30 


MUSICA E TEATRO ore 21,30

VENERDI’  16   DIRTY TRICK   in concerto

la storica band che colmerà la seratadi ritmi rock e blues

 

SABATO 17 ONE SOLUTION Rebel Rock Cover Band

 

DOMENICA 18

GIAN PIERO ALLOISIO in "RAGAZZE  CORAGGIO"

teatro-canzone dedicato alle donne partigiane

Sarà presente il partigiano Mario "Aria" Ghiglione

 

LUNEDI’ 19 

A  BRIGA'

Alex, Marta, Luca, Salvatore.

Canti partigiani e popolari

letture di Alessandra Caviglia

PRESENTAZIONE LIBRI

Enzo Barnabà:  lo scrittore e storico di "Aigues-Mortes, il massacro degli Italiani" presenta:  

Il Partigiano di Piazza dei Martiri

storia del siciliano che combatté i nazisti e finì appeso ad un lampione a Belluno.

“E’ la nostra storia, quella narrata in questo ottimo libro. Da Milano a Dubrovnik, dalla Sicilia a Roma, dalla Carnia alle Dolomiti. Per finire sui lampioni di Piazza dei Martiri a Belluno. Quella storia in cui uno dei capi della Resistenza, le cui fila in montagna s’ingrossavano di giovani smossi dall’appello di Concetto Marchesi all’Università di Padova, aveva il volto di un ragazzo siciliano”. Dalla prefazione di  Luca Barbieri.

 

SABATO 17 ore 18,15

Presenta l’opera Irma Dematteis,

Vice Presidente dell’ANPI di Savona.  Sarà presente l’autore.


LUNEDI’ 19 ore 18,15

I misteri del Boia d'Albenga, Luciano Luberti

di Ferruccio Iebole e Pino Fragalà

Dopo anni di indagini sui peggiori delitti e torture compiute dal Boia d’Albenga, si contano ben cinquantanove persone uccise alla foce del Centa, altri ancora nell’Ingaunia durante l’occupazione tedesca, siamo in grado svelare ora il nome di un ignoto e proporre una ipotesi plausibile sul secondo sconosciuto riesumato dal fiume nel giugno 1945. Il libro elenca i nomi degli arrestati sottoposti agli orrori e racconta le loro vicende con dovizia di particolari inediti. Sono pubblicati nuovi episodi sulle atrocità avvenute nella Feldgendarmerie, con complessive 575 fotografie, sia dei protagonisti negativi nelle vicissitudini albenganesi o di partigiani  e di distaccamenti ribelli. Una galleria di immagini delle vittime e documenti partigiani inediti, completano in positivo l’interessante opera. Sono citati circa 700 nomi di personaggi nelle 226 pagine del libro, composto da quattro capitoli. Revisione del testo a cura di Emanuela Miniati.                                                                        

Presenta il libro Giuliano Arnaldi,  Presidente dell’associazione Fischia il Vento.    

Saranno presenti gli autori.


Dibattito: venerdì 16  ore 18,30

E' di questi giorni l'apertura della crisi del Governo Lega/5 Stelle. Una crisi aperta dalla Lega di Salvini con la presentazione di una mozione di sfiducia nei confronti del Presidente del Consiglio. Una crisi che era nell'aria da tempo.

Cosa succederà ora? Al momento in cui scriviamo non lo sappiamo. 

Vedremo nei prossimi giorni quali saranno le decisioni dei partiti e, sopratutto, delle massime Istituzioni. 

Ciò che a noi preme è richiamare tutti alla consapevolezza che, prima e dopo la crisi di governo, si è creata una situazione di EMERGENZA DEMOCRATICA.

La destra, Salvini in testa, persegue un disegno autoritario, di limitazione delle libertà costituzionali, di annullamento dello Stato di Diritto come emerge dai Decreti Sicurezza 1 e bis, e come emerge dai comportamenti del Ministro degli Interni, fin'ora sostenuti o comunque non contrastati dall'intero governo. 

E comunque abbiamo sentito Salvini chiedere "Pieni Poteri": cioè l'opposto della democrazia.

Che fare? Sappiamo che la strada da perseguire è quella dell'affermazione dei prìncipi e valori costituzionali affermati dalla Resistenza: ma come sostenerli oggi?

Ne discutiamo con:

ANNA  GIACOBBE, MARIA GABRIELLA BRANCA, MASSIMO BISCA, BRUNO MARENGO.

Anna Giacobbe Presidente AUSER Savona è stata Segretaria della CGIL a Savona e poi in Liguria, Parlamentare del PD nella scorsa Legislatura; 

Maria Gabriella Branca dirige uno studio legale, ha partecipato al Collegio Difensivo che ha portato alla abrogazione da parte della Corte Costituzionale della legge elettorale detta "Italicum", è referente del Comitato Democrazia Costituzionale di Savona; 

Massimo Bisca Coordinatore Regionale e del Comitato nazionale ANPI, è stato nel Comitato Centrale del PCI, e nel Comitato Direttivo della CGIL di Genova; 

Bruno Marenco della Segreteria provinciale ANPI, è stato Sindaco di Savona e, poi, di Spotorno; Consigliere  Regionale e poi Provinciale. E' Direttore Editoriale del periodico dell'ANPI di Savona "I RESISTENTI".


Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium