/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 13 agosto 2019, 13:56

Ordinanza di proroga per Alassio Ambiente

L'Ati per i servizi ambientali proseguirà la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento delle strade fino al 31 ottobre p.v. secondo il capitolato vigente​.

Ordinanza di proroga per Alassio Ambiente

E' stata sottoscritta nella giornata di ieri l'ordinanza N° 224 DEL 12/08/2019 - contingibile e urgente - con la quale si impegna la ditta Alassio Ambiente alla prosecuzione del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti solidi urbani e servizi accessori dal 14.08.2019 al 31.10.2019. 

 

Com'è noto il contratto, con cui nel 2013 vennero affidati i servizi ambientali della Città di Alassio, giungeva a naturale scadenza il 14 agosto p.v. 

 

Il Comune, già pronto a subentrare con la propria partecipata S.A.T., il 23 luglio scorso - spiega l'Assessore agli Affari Legali del Comune di Alassio, Franca Giannotta -  ha ricevuto notifica di un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale da parte degli uscenti gestori privati del servizio. Il 24 luglio il Tar, senza sentire le parti, ha emesso provvedimento con cui ha deciso di "congelare", onde evitare disservizi​, la situazione fino alla discussione dell'istanza di sospensione che, al momento, è stata prorogata al 26 settembre".

 

"E proprio per evitare disservizi - aggiunge Angelo Galtieri, vicesindaco del comune di Alassio - abbiamo impegnato l'uscente Alassio Ambiente a proseguire il proprio servizio fino al 31 ottobre prossimo".

 

"I tempi - spiega l'Assessore alle partecipate Fabio Macheda - devono prevedere non solo la discussione al Tar della vertenza, ma anche l'iter che la nuova gestione dovrà riavviare. Dovremo infatti riconvocare il Consiglio Comunale per l'approvazione del nuovo contratto e dare il tempo alla partecipata Sat di predisporre i nuovi contratti con dipendenti e fornitori. Quella del 31 ottobre è una data prudenziale rispetto a questo iter".

 

"Nel frattempo - aggiunge Giacomo Battaglia, Assessore all'Ambiente - i cittadini continueranno a potersi rivolgere agli attuali gestori per qualunque necessità inerente la raccolta di rifiuti speciali o chiarimenti. Proseguiremo i controlli sia sul conferimento nelle isole ecologiche, sia sull'attività di Alassio Ambiente per evitare spiacevoli situazioni per la città e l'utenza, così come procede l'iter delle contestazioni già sollevate in precedenza alla ditta: insieme alla Polizia Municipale e agli uffici vigileremo perchè non vi siano ricadute sul servizio e sul decoro urbano. Per questa ragione abbiamo richiesto anche preventivi per eventuali futuri servizi extracapitolato - sempre per il periodo 14 agosto/31 ottobre - per i quali siamo in attesa di riscontro da parte della ditta". 

 

L'ordinanza impegna infatti l'uscente ATI costituita da Eco Seib srl, Ecoin Srl e Icos srl a "proseguire il servizio raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani e assimilati e/o servizi accessori del Comune di Alassio, dalla data del 14.08.2019 fino al 31.10.2019 nelle stesse modalità di svolgimento ed alle medesime condizioni del capitolato vigente".

"Per quanto riguarda il pregresso, come pubblicato su alcune testate giornalistiche - prosegue Battaglia - questa amministrazione non ha pendenze o richieste di servizi extracapitolato".


Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium