/ Alassino

Alassino | 14 agosto 2019, 14:29

Rollo di Andora: il 17 agosto il "251 Jazz Trio" chiude "Note tra gli Ulivi"

A Dado Moroni il "Premio per la Musica Indipendente".

Rollo di Andora: il 17 agosto il "251 Jazz Trio" chiude "Note tra gli Ulivi"

Sabato 17 agosto, a Rollo di Andora, serata conclusiva di "Note tra gli Ulivi" con l’assegnazione del “Premio per la Musica Indipendente”. Patrocinato dalla Presidenza della Regione Liguria, viene conferito all’artista particolarmente distintosi per il proprio contributo in ambito musicale indipendente. 

La Giuria, presieduta dal noto percussionista Rudy Cervetto, ha assegnato il Premio a Dodi Moroni, ambasciatore del jazz italiano nel mondo, vincitore del Umbria Jazz Award, per molti anni trasferitosi a New York e ospite del prestigioso Blue Note, il tempio mondiale del jazz, collaboratore di artisti del calibro di Chet Baker e Dizzy Gillepsie. Moroni è il musicista a cui Gillespie consigliò di abbandonare l’università e dedicarsi al jazz, viste le sue doti innate.

Il Premio è stato vinto in passato da artisti quali Paolo Bonfanti, una delle più importanti figure del blues italiano, Rudy Rotta, grande chitarrista prematuramente scomparso, Claudio Capurro, compositore e arrangiatore, Carlo Aonzo, che il moderno interprete del mandolino.

Chiuderà la manifestazione il 251 JAZZ TRIO, con Kuhnreich al piano, Picchioni alle percussioni, Zilli al basso. Il trio  eseguirà i grandi standard del jazz. “Gli standard– dice Enrico Zilli - sono temi musicali molto noti nati al di fuori del jazz, spesso provenienti da Broadway, che col tempo sono divenuti classici del jazz, reinterpretati personalmente dai singoli artisti”.

Una serata che non mancherà di soddisfare il pubblico più esigente nel Borgo di Rollo, l’antico nucleo sul promontorio che divide Andora da Cervo, noto per la sua impareggiabile vista. Un’ambientazione unica, circondati dagli ulivi, un’occasione non solo artistica ma anche di riscoperta gastronomica: l’area ristoro permette infatti di conoscere una selezione dei piatti tipici della tradizione ligure cucinati con ingredienti locali.

La serata è ad ingresso libero, con apertura dell’area ristoro dalle 19 e concerto alle 21.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium