/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 21 agosto 2019, 14:27

Savona, via ai lavori per l'estensione della rete dell'acquedotto civico in località Montemoro - Cadibona

Su delibera portata questa mattina in Giunta dall'assessore ai lavori pubblici Pietro Santi si risolverà un problema che attendeva una risoluzione da circa 10 anni.

Savona, via ai lavori per l'estensione della rete dell'acquedotto civico in località Montemoro - Cadibona

Via ai lavori per l'estensione della rete dell'acquedotto civico in località Montemoro - Cadibona a Savona.

Su delibera portata questa mattina in Giunta dall'assessore ai lavori pubblici Pietro Santi si risolverà un problema che attendeva una risoluzione da circa 10 anni, presente dai tempi dell'allora amministrazione Berruti. Nella zona infatti in periodi di siccità i cittadini devono ovviare la situazione tramite autobotti.

L'opera prevista consiste nella estensione dell'attuale rete del civico acquedotto, partendo dall'attuale serbatoio denominato "Montemoro", in prossimità della linea Ferroviaria, lungo via Vecchie Fornaci, proseguendo lungo la strada vicinale Ciatti-Cadibona fino al serbatoio "Bricco Chiesa" posto alla sommità della collina sovrastante la chiesa parrocchiale di Cadibona.

"Lo scorso anno è stata effettuata un'estensione della rete idrica in via Monte Prato nella frazione di San Bernardo in Valle. Queste due estensioni non erano mai state fatte, se ne parlava da dieci anni, ed è il frutto dell'ottima collaborazione tra il settore lavori pubblici e Iren Acquedotto Savona che ringrazio per la preziosa collaborazione. Verrà risolto un problema annoso in maniera terribile" ha spiegato l'assessore Santi.

La lunghezza di progetto dell'intero tratto è di circa 3.870 m, oltre all'installazione di un impianto di rilancio previsto nella cabina di manovre del predetto serbatoio. La nuova tubazione è prevista in ghisa sferoidale DN 100 mm le sue tipologie meccaniche ed idrauliche, oltre a rappresentare uno dei migliori materiali presenti sul mercato, risultano perfettamente idonee alle pressioni di esercizio del tratto; l'intervento consentirà di alimentare una trentina di unità immobiliari, ubicate lungo il tracciato, attualmente non usufruiscono del servizio di civico acquedotto.

"Come concordato negli incontri congiunti richiediamo di predisporre tutti gli atti necessari per comunicare, ai proprietari dei terreni confinanti con il tracciato di progetto, l'esecuzione dell'intervento con conseguente installazione di una nuova rete acquedottistica sui vari tratti delle strade vicinali predette" spiega Angelo Astigiano di Reti Liguria Ponente dopo le riunione intercorse negli ultimi mesi con l'amministrazione.

Intanto in questi giorni verrà effettuato l'intervento di sostituzione delle tubazioni a Legino sotto al viadotto autostradale e in via San Nazario.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium