/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 24 agosto 2019, 12:44

Albisola, inaugurato il pannello restaurato della “Madonna della Misericordia” di Giacomo Raimondi

Il recupero dell’opera, sollecitato da una cittadina albisolese, aveva visto coinvolta l’ex Assessore alla Cultura, Giovanna Rolandi, scomparsa pochi giorni fa.

Albisola, inaugurato il pannello restaurato della “Madonna della Misericordia” di Giacomo Raimondi

 È stata riposizionato questa mattina ad Albisola Superiore il pannello in ceramica raffigurante la Madonna della Misericordia, opera dell’artista Giacomo Raimondi (Savona 1912 - 1982) che ha frequentato negli anni Trenta la scuola d’arte “Bartolomeo Guidobono” di Savona dedicandosi alla pittura e che ha lavorato in numerose manifatture tra cui la Casa dell’Arte, La Fenice, IAMA, Ce.As. e la Giuseppe Mazzotti.

Il recupero dell’opera, sollecitato da una cittadina albisolese, aveva fin da subito appassionato e coinvolto l’ex Assessore alla Cultura, Giovanna Rolandi, scomparsa da pochi giorni, la quale si era immediatamente prodigata per il ripristino della Madonna situata nell’edicola votiva trovando la collaborazione di Barbara Checcucci che ha gentilmente effettuato il restauro del pannello a titolo gratuito con la partecipazione della Soprintendenza.

A tale proposito spiega Barbara Checcucci: “Si è trattato di un lavoro impegnativo e meticoloso in quanto sul pannello in monocromia bianco blu era presente una disgregazione che ha generato una decoesione con caduta di materiale e successivo distacco del rivestimento dall’impasto ceramico”.

Simona Poggi, Assessore alla Cultura e all’Istruzione, commenta: “Sono molto felice di portare a termine questo progetto avviato da Giovanna Rolandi e ho la consapevolezza che Pupi - come era affettuosamente chiamata da amici e familiari - sarebbe soddisfatta del risultato di questa iniziativa volta alla valorizzazione delle opere presenti sul nostro territorio. L’intervento di restauro conservativo della Madonna della Misericordia rappresenta un pregevole esempio delle sinergie che si possono attivare tra pubblico e privato”.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium