/ Sanità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 25 agosto 2019, 06:00

Duro rientro o piacevole ritorno alla normalita? Come impattano le vacanze sui nostri denti?

Sorrisi: come ha funzionato il vostro? Se avete ascoltato i miei consigli pre-vacanze, difficilmente vi sarete trovati in difficoltà

Duro rientro o piacevole ritorno alla normalita? Come impattano le vacanze sui nostri denti?

Cari lettori di Savona News, con gli ultimi giorni di Agosto si avvicina la fine del periodo vacanziero, inteso in senso “classico”, anche se, per molti di noi che viviamo in Liguria, questi giorni coincidono invece con la fine del periodo clou della nostra stagione turistica (e quindi col maggior carico di lavoro). In ogni caso il sole ancora caldo ci consente di goderci le nostre spiagge nel periodo, a mio avviso, migliore dell’anno: acqua calda, meno confusione, eventi interessanti cui partecipare…

Ma ora torniamo a parlare di sorrisi: come ha funzionato il vostro? Se avete ascoltato i miei consigli pre-vacanze, difficilmente vi sarete trovati in difficoltà! In ogni caso, per coloro che nei mesi estivi sono stati molto impegnati, questo può essere un buon momento per programmare un controllo.

Settembre è poi il “mese classico” in cui chi ha necessità di lavori protesici complessi, inizia il percorso terapeutico, con l’intento di sfoderare il nuovo sorriso in occasione del pranzo di Natale.

Qualcuno penserà: ”sono alla spiaggia e mi parla di Natale? Il Dr. Venerucci deve aver preso troppo sole in testa!”

Gli risponderei che, calendario alla mano, a Natale mancano soli 4 mesi e se la sua bocca richiedesse una riabilitazione con utilizzo di impianti, i tempi potrebbero essere addirittura stretti! Volendo rispettare i tempi biologici di guarigione (limitando il più possibile i rischi di problemi successivi) due-tre mesi dall’inserimento degli impianti è il tempo corretto da attendere prima di iniziare a costruire le protesi.

Lo stesso vale se si esegua della protesi su denti naturali che necessitino di terapie parodontali (cioè quelle “pulizie profonde” per curare gengive e osso di sostegno dei denti), poiché i tessuti, guarendo, si modificano ed il rischio sarebbe quello di avere delle nuove corone non ben “mimetizzate” dalla gengiva.

Se il vostro dentista ha previsto per voi una terapia complessa e volete sorridere alla festa di capodanno non rimandate quindi l’inizio delle cure: i lavori eseguiti con la fretta difficilmente danno poi dei buoni risultati a lungo termine!

Se invece il vostro sorriso è stato ben mantenuto, continuate così! I controlli programmati sono sempre il sistema migliore per minimizzare disagi e spese!

BUON FINE AGOSTO A TUTTI!

 

Dr. Attilio Venerucci

Prof. A contratto c/o

Master in Laser Dentistry

Università degli Studi di Genova

 

 

Attilio Venerucci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium