/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 26 agosto 2019, 10:43

Finale, "Viaggio nel Medioevo" in sicurezza: l'unico episodio movimentato sedato dalla polizia locale

Vigili del fuoco, polizia locale, carabinieri, personale sanitario e servizi di vigilanza privata hanno unito gli sforzi, per garantire ai moltissimi visitatori di godere degli spettacoli nella massima tranquillità

Finale, "Viaggio nel Medioevo" in sicurezza: l'unico episodio movimentato sedato dalla polizia locale

Si sono svolte all'insegna della sicurezza le serate medioevali di Finalborgo. Per ciascuna delle quattro sere è stato assicurato il dispositivo di controllo, così come disposto al tavolo del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. Vigili del fuoco, polizia locale, carabinieri, personale sanitario e servizi di vigilanza privata hanno unito gli sforzi, per garantire ai moltissimi visitatori di godere degli spettacoli nella massima tranquillità.

Per l'occasione l'amministrazione comunale ha attivate per tutte le serate il centro comunale di protezione civile, nella circostanza avanzato sui luoghi della manifestazione, presidiato anche da personale dell'ufficio tecnico comunale e dei servizi sociali, così da essere pronti ad affrontare qualsiasi evenienza. Le cose hanno funzionato a dovere, l'unico episodio movimentato ha visto protagonista la polizia locale, richiesta di intervento per un principio di rissa fuori dalla cinta muraria di Finalborgo.

Giunti sul posto gli agenti si sono trovati di fronte un gruppo di giovani, con al seguito bottiglie di alcolici, vietate dall'ordinanza firmata per l'occasione dal sindaco Frascherelli. Invitati a consegnare le bottiglie e declinare le generalità, il personale intervenuto è stato fatto oggetto di offese e minacce. Un ragazzo in particolare, in evidente stato di agitazione, ha insultato pesantemente gli uomini della polizia locale rifiutandosi di fornire i documenti ripetutamente richiesti.

Sordo agli inviti degli agenti, il giovane ha iniziato una fuga precipitosa, venendo fermato nei pressi della stazione ferroviaria, dove ha continuato il dileggio nei confronti del personale di polizia. Condotto presso gli uffici per l'identificazione, tenuto conto della minore età del soggetto, il giovane è stato consegnato al padre convocato presso il comando della polizia locale.

Nei confronti del giovane una lunga serie di contestazioni: resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, rifiuto delle generalità, inosservanza dell'ordine impartito dalle autorità, oltre sanzioni amministrative. Il ragazzo sarà anche segnalato alla prefettura perchè trovato in possesso di una piccola quantità di sostanza stupefacente.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium