/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 26 agosto 2019, 17:16

"Voci nell’Ombra" torna alla Mostra del Cinema di Venezia per presentare la XX edizione

Al Lido consegna “Premi Speciali ventennale a Venezia“ a Luca Ward; Niseem Riccardo Onorato; Rodolfo Bianchi e Roberto Chevalier

Tiziana Voarino

Tiziana Voarino

Voci nell’Ombra – Il Festival internazionale del doppiaggio torna alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia per presentare, nell’ambito delle Giornate degli Autori, l’edizione del Ventennale, un traguardo che segna un momento storico per la manifestazione ideata da Bruno Astori e diretta per quindici anni da Claudio G. Fava, giornalista e critico di chiara fama, indimenticabile amico della rassegna. Dal 2014 Voci nell’Ombra è organizzato da Risorse – Progetti & Valorizzazione con la direzione di Tiziana Voarino, che firma anche la ventesima edizione, in programma dal 9 al 12 ottobre 2019 tra Savona e Genova, confermandosi come l’unico appuntamento europeo interamente dedicato al doppiaggio cinetelevisivo e degli audiovisivi, vetrina dei talenti italiani considerati i migliori del mondo. Voci nell’Ombra è stato il primo significativo progetto culturale nella storia del cinema ad avere posto nella giusta attenzione la figura del doppiatore, la professionalità di un intero settore artistico e di tutte le figure collegate, ognuna con la sua specifica competenza.

In occasione di un compleanno così importante, la manifestazione si propone rinnovata nel logo e nell’immagine, con un programma ampio che sarà presentato nel corso della conferenza stampa fissata sabato 31 agosto alle ore 17,30 presso la Villa degli Autori al Lido di Venezia durante la 76ª Mostra del Cinema di Venezia, nell’ambito delle “Giornate degli Autori 2019”. Voci nell’Ombra è sostenuta da un’ampia rete di collaborazioni, fra cui SIAE, la Società Italiana degli Autori ed Editori che dal 2015 garantisce la sua presenza come sponsor principale, in coerenza con una politica volta a promuovere e valorizzare i nuovi talenti e il loro percorso sia formativo che professionale. Tra i riconoscimenti nel 2016 è stato istituito il PREMIO SIAE destinato a un giovane adattatore.

La conferenza stampa veneziana lancerà in anteprima il video promo ufficiale del Festival e sarà seguita dalla cerimonia di consegna dei Premi Speciali.

NISEEM RICCARDO ONORATO riceve il “Premio Voce e Volto – Voci nell’Ombra a Venezia” per il doppiaggio di Jude Law nella serie The New Pope. Il premio è realizzato dall’artista Gianluca Cutrupi.

RODOLFO BIANCHI e ROBERTO CHEVALIER ricevono il “Premio Speciale Direzione e Voce – Voci nell’Ombra a Venezia” – Il premio è realizzato dall’artista Diego Santamaria per BrasArte

In un’occasione creata ad hoc

LUCA WARD riceve la “Targa Claudio G. Fava” con motivazione “La Voce del Ventennale” Premio Speciale Voci nell’Ombra a Venezia” - Il premio è realizzato dall’artista Gianluca Cutrupi.

Il “Premio Voce e Volto” mira a mettere in evidenza lo stretto rapporto tra attore doppiatore e attore doppiato, fino all’identificazione fra la voce dell’uno e il volto dell’altro.

Il “Premio Speciale Direzione e Voce” si propone di valorizzare la direzione del doppiaggio, quindi la gestione della responsabilità e qualità di un intero processo lavorativo da parte di un professionista che a sua volta si è distinto nella sua carriera anche come voce di attori doppiati.

Siamo qui – dichiara Tiziana Voarino - a celebrare il Ventennale. E sono orgogliosa di poter sottolineare che si torna alla Mostra del Cinema di Venezia, grazie alla collaborazione con le Giornate degli Autori, dopo un lungo percorso di rilancio della manifestazione. Venti edizioni di un Festival davvero unico, capace di segnare la storia del cinema, spartiacque che ha portato le luci della ribalta nel buio delle sale di doppiaggio e ha contribuito a far scoprire chi sono le “voci nell’ombra” delle star di Hollywood, le controfigure sonore italiane. Prima di Voci nell’Ombra solo i Nastri d’Argento riconoscevano i meriti dei doppiatori, seppur non fossero tra le principali categorie. E Voci nell’Ombra divenne il premio dei doppiatori, con una giuria di critici, giornalisti ed esperti, all’insegna dello spessore, dello studio, dell’approfondimento culturale, delle testimonianze, della volontà di insignire le eccellenze di un’arte italiana tutta da preservare, di premiare quella componente attoriale che solo alcune voci hanno saputo esprimere e trasferire nel nostro bagaglio audiovisivo che ci ha accompagnati nel nostro divenire adulti. Con un ricchissimo palmares di oltre 260 premi e riconoscimenti assegnati fino a oggi, arrivati al Ventennale celebriamo non più le voci nell’ombra ma le stelle del doppiaggio italiano: il nome del festival resta questo perché ci ricorda la storia, le origini e il perché nacque. Venti edizioni di un Festival che ha ascoltato i professionisti del processo di trasposizione multimediale, li ha fatti esprimere ed ascoltare. E quest’anno aggiungiamo il primo Anello d’Oro internazionale a un doppiatore straniero e lo spostamento in alcune prestigiose location di Genova. Saranno molte altre le novità rilevanti”.

Il Festival ha il sostegno di SIAE, Fondazione De Mari, Regione Liguria, Nuovo Imaie. Top sponsor è Quidam, eccellenza nella lavorazione del vetro per l'edilizia e per l’interior design, che anche in questa XX edizione sarà presente col Premio ArtKitchens del marchio Atmosphere, che comprende rivestimenti in vetro decorato e complementi d’arredo.

Il Festival si avvale del Patrocinio, del Ministero per i beni e le attività culturali, del Comune di Savona, della Provincia di Savona, dell’Università di Genova, dell’Università di Milano Bicocca, del Conservatorio di Milano, dell’Università di Bologna con il D.I.T. di Forlì, della Scuola Civica per interpreti e traduttori di Milano, dell'Orientale di Napoli.  

Sempre maggiori i partner stranieri, in particolare i dipartimenti di trasposizione multimediale rappresentati da Rufilm e Università Aerospaziale di San Pietroburgo, Università Sophie Antipholis di Nizza e Università di Strasburgo. Sono inoltre da citare gli apporti fondamentali di AIDAC (Associazione Italiana dialogisti e adattatori cinetelevisivi), ADAP (Associazione doppiatori e attori pubblicitari), AGIS, Agis Scuola, Genova Liguria Film Commission, Confassociazioni, Rete Impresa, Ufficio Scolastico Regionale della Liguria e della CCIAA di Liguria.

L’appuntamento è alla Mostra del Cinema di Venezia con “le stelle” delle voci italiane, del doppiaggio e della trasposizione multimediale.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium