/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 29 agosto 2019, 07:42

Albenga, alla Festa dell'Unità una serata dedicata alla sanità savonese

Si parlerà degli ospedali di Albenga e Cairo, della mancanza di medici e della chiusura dei laboratori

Albenga, alla Festa dell'Unità una serata dedicata alla sanità savonese

Prende il via ad Albenga la Festa dell'Unità; quest'anno le tre serate si svolgeranno nell'area di piazza del Popolo.

Oltre alla musica ed al buon cibo c'è spazio per la politica e la discussione alla quale abbiamo dedicato la serata di venerdì 30 agosto. Amministratori locali e regionali discuteranno di Sanità, servizi territoriali e privatizzazione degli ospedali. Sul palco, coordinati dal Segretario Provinciale del Partito Democratico Giacomo Vigliercio, si confronteranno: Giovanni Lunardon, capogruppo PD Regione Liguria; Mauro Righello, consigliere regionale; Riccardo Tomatis, Sindaco di Albenga; Luigi De Vincenzi, Sindaco di Pietra Ligure; Giorgio Cangiano, capogruppo di Insieme per il Futuro, Albenga; Massimo Parodi, presidente del consiglio comunale di Alassio; Fabio Macheda, assessore alle politiche sanitarie, Alassio e Giorgia Ferrari, consigliera comunale del gruppo Cairo Democratica.

"Il tema della Sanità infatti è centrale nella nostra Regione, in Provincia di Savona e nel nostro comprensorio. Vale solo ricordare il tante volte denunciato problema della carenza di personale - spiegano gli organizzatori - In particolare in questi ultimi anni non sono state esperite quelle procedure che avrebbero consentito di sostituire il personale che ha lasciato il posto: mancano circa 250 medici e 600 tra infermieri e OSS. Quindi non ci si stupisce se gli ambulatori subiscono depotenziamenti o chiusure, come successo ancora recentemente. Ma la questione centrale per la nostra area è la privatizzazione degli ospedali".

"L'ospedale di Albenga e quello di Cairo Montenotte sono stati oggetto del “tentativo di privatizzazione” messo in atto dalla Regione. Tentativo perchè -  è noto – il TAR della Liguria ha bocciato il bando regionale, col risultato che ad ora è tutto sospeso e tutto langue. L'assessore regionale, che evidentemente vive in una realtà parallela - concludono gli organizzatori - continua a fare proclami sulla  apertura di pronto soccorsi ed altri luminosi futuri per i nostri ospedali che, invece, muoiono lentamente ogni giorno. Per questo sarà senz'altro il tema “ospedali” il filo conduttore di questa serata di discussione". 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium