/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 05 settembre 2019, 21:24

Maltempo, scattata l'allerta gialla per temporali: le previsioni meteo per le prossime ore

Lo stato di allerta dovrebbe cessare per le ore 12 di venerdì 6 settembre

Maltempo, scattata l'allerta gialla per temporali: le previsioni meteo per le prossime ore

E’ scattata alle 20 l’allerta gialla per temporali emanata da Arpal e diffusa dalla Protezione Civile Regionale dopo le valutazioni scaturite anche dagli aggiornamenti pomeridiane dei modelli previsionali. E’ in arrivo, infatti, una perturbazione da Nord Ovest che si approfondirà sul Mediterraneo provocando piogge, rovesci, temporali anche di forte intensità, un sensibile calo termico e un altrettanto evidente aumento dei venti settentrionali fino a burrasca, con raffiche fino a 80-100 km/h. Questo il bollettino pubblicato da Arpal. 

Al momento gli annuvolamenti più intensi si segnalano soprattutto nelle zone interne della regione dove sono in atto i primi fenomeni temporaleschi soprattutto nella parte centrale (10.2 millimetri di cumulata oraria a Santuario di Crocefieschi) e sconfinamenti verso la costa del ponente genovese, mentre anche la mappa delle fulminazioni mostra i fenomeni in atto tra cuneese e alessandrino.

Uno sguardo anche ai venti, per ora moderati, localmente forti dai quadranti meridionali mentre il mare, alla boa di Capo Mele, è poco mosso con temperatura dell’acqua di 26 gradi. Oggi il record del caldo spetta a Pian dei Ratti (Genova) e Calice Ligure (Savona) con 30.6 mentre Genova Pegli ha toccato 30.0.

Nelle stazioni di riferimento delle città capoluogo di provincia queste le massime: Genova Centro Funzionale e Savona Istituto Nautico 29.0, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 27.0, La Spezia 27.1.

Ricordiamo che la Protezione civile regionale ha diffuso l'allerta meteo gialla per temporali, emanata da ARPAL dalle ore 20 di questa sera. mercoledì 5 settembre, alle ore 12 di domani, venerdì 6 settembre 2019 sui bacini piccoli e medi delle zone B - C - D.

Ecco l’avviso meteorologico aggiornato questo pomeriggio, con i fenomeni previsti e la loro localizzazione:

OGGI, GIOVEDI’ 5 SETTEMBRE: La discesa di un'onda depressionaria da Nord-Ovest determina un deciso aumento dell'instabilità: nelle prossime ore si prefigura lo sviluppo di isolati fenomeni temporaleschi sui rilievi di intensità al più moderata. Le piogge tenderanno a intensificarsi tra la serata e la notte con alta probabilità di temporali forti su DB, dove i fenomeni saranno più persistenti, bassa probabilità di temporali forti su A. Possibili grandinate e colpi di vento. Da sera brusco ingresso di venti da Nord- Ovest fino burrasca su ABD con raffiche fino 80-100 km/h.

DOMANI, VENERDI’ 6 SETTEMBRE: La struttura occlude sul Mediterraneo favorendo piogge diffuse di intensità tra debole e moderata su tutte le zone fin dalle prime ore della notte: alta probabilità di temporali forti su DBC, bassa probabilità di fenomeni forti su AE. Non si escludono locali grandinate e colpi di vento. Venti tra forti e burrasca da Nord anche rafficati su BD e parte orientale di A, in parziale attenuazione nel pomeriggio.

DOPODOMANI, SABATO 7 SETTEMBRE: Non sono attesi fenomeni di rilievo.

Ricordiamo che…i temporali forti sono caratterizzati da precipitazione localmente intensa o molto intensa, tipicamente originata da sistemi convettivi di ridotta estensione spaziale (celle convettive) che si sviluppano in un arco di tempo limitato, spesso di durata inferiore all’ora. I temporali organizzati sono sistemi di celle convettive che formano strutture precipitative più estese o durature del tipico temporale. Tipicamente i temporali sono accompagnati da fulminazioni, talvolta possono essere associati a grandinate e isolate raffiche di vento, più raramente da trombe d’aria. Tali fenomeni possono determinare criticità idrologiche per temporali gialle sui bacini piccoli e medi.

Ricordiamo anche la suddivisione in zone del territorio regionale:
A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa; 

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno; 

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla; 

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida; 

E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia. 

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium