/ Economia

24 Ore

Cerca nel web

Economia | 12 settembre 2019, 15:04

Tutto ciò che devi sapere su Pepperstone

Nel mondo degli investimenti, parole come Trader e Broker sono usati con cadenza quotidiana, poiché rappresentano brevemente la natura stessa di questo mondo.

Tutto ciò che devi sapere su Pepperstone

Nel mondo degli investimenti, parole come Trader e Broker sono usati con cadenza quotidiana, poiché rappresentano brevemente la natura stessa di questo mondo.

Il primo altri non è che l’investitore, quello che punta il proprio denaro per giocare in Borsa, sulla possibilità di un guadagno ottenuto attraverso la speculazione, il secondo è una piattaforma, un servizio dedicato al primo per indicargli su quali titoli e mercati è meglio puntare.

I Broker regolarizzati sono ormai parecchi, grazie anche al boom del Web, che ha permesso a tutti di poter puntare un po’ di denaro, potendo controllare il proprio investimento in qualsiasi momento.

Uno di questi è Pepperstone, broker ECN nato nel 2010 in Australia, ma poi divenuto internazionale e operante in tutto il mondo. Peppestone è un broker Forex e CFD, quindi si occupa di coppie di valute, ma anche di altri asset grazie ai CFD.

Peppestone si pone come obiettivo di offrire un trading di qualità ai suoi utenti, basato sulle velocità delle esecuzioni. Attitudine che si rivolge proprio a tutti, sia ai professionisti del trading, sia ai nuovi arrivati, che con pochi soldi vogliono cominciare a far parte di questa realtà.

La sigla ECN sta per Electronic Communitation Newtork, ovvero quel tipo di broker che permette ai propri clienti di poter fare trading con prezzi reali di mercato, senza alcuna necessità di applicare interventi su questi.

Sono diverse le opinioni sul broker Pepperstone, noi abbiamo provato a esporre semplicemente la sua storia.

La recensione di Pepperstone

Possiamo tranquillamente dirlo da subito, Pepperstone appartiene alla categoria dei broker affidabili.

Sia perché, se qualcuno non lo sapesse, è un broker regolamentato, il che vuol dire che possiede la licenza per operare nel suo settore. Vi capiterà sicuramente di incontrare broker non regolamentati che vi prometteranno grandi guadagni immediati, la scelta sta solo a voi, ma questi spesso sono solo l’anticamera di una truffa.

Regolamentato dalle Authority, Peppestone rispetta a pieno le regole e i doveri a cui è sottoposto, come quello di tenere separati i conti degli utenti e quelli delle società, che sono conservati e messi in sicurezza presso banche di primo livello.

Ora che sappiamo che Pepperstone è affidabile, potremmo cominciare a interessarci alle offerte che ci propone e pensare di investire la nostra somma attraverso broker. Scopriamo quali tipologie di conto offre.

Pepperstone: tipologie di conti

Ci sono tre tipologie di conto possibili, ora le vedremo man mano e studieremo perché e per come possono essere la scelta migliore. Parliamo dei conti STP Standard, Razor e conto con swap gratuiti (conto islamico).

• Conto STP Standard

Su questo conto, basato sul tradind base, si può operare sui mercati finanziari senza alcuna commissione. Inoltre ha diversi vantaggi che saltano subito all’occhio dei più esperti e navigati, come la possibilità di avere Spread interbancari a partire da 1,0 punti o una protezione del saldo in negativo, grazie al sistema automatico.

Per essere precisi, questo vuol dire che se investite attraverso Pepperstone, questi attiva automaticamente l’opzione “stop out” quando l’operazione supera il capitale investito. Questo serve a proteggere l’investitore dalla volatilità del mercato.

• Conto Razor

Il conto Razor, il conto dello “spread vivo”, poiché essendo Pepperstone un broker ECN non effettua riquotazioni, quindi avremmo sempre spread reali, senza ritocchi.

• Conto con swap gratuiti

Una particolarità di Pepperstone riguarda i clienti di fede musulmana, a cui viene offerto un conto con swap gratuiti. Questo perché la legge islamica, la Sharja, non prevede interessi sulle operazioni finanziarie.

Quindi, ci sono due possibilità per un trader di fede musulmana, investire solo su trading intraday, ovvero quelli che si consumano nell’arco di una giornata di poche ore, o aprire un conto islamico presso altri broker.

Le percentuali di guadagno ottenute da chi usa questo broker sono buone, anche se i rischi di chi fa trading sui mercati, soprattutto quello del Forex, sono molto alti e instabili, quindi nessun broker che si rispetti proverà a vendervi una bacchetta magica.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium