/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 12 settembre 2019, 15:04

Albisola, successo a Nove per "Articolari" dell'Officina 900

Gabriele mrCorto Resmini e Luca Pi Pellegrino di Officina900 hanno presentato l’esposizione che prende spunto dalle ossa umane e dai loro incastri e snodi

Albisola, successo a Nove per "Articolari" dell'Officina 900

Grande interesse e successo di pubblico per la mostra di due artisti dell’Associazione Ceramisti di Albisola a Nove, inaugurata il 7 Settembre 2019 durante la XXII Festa della Ceramica e Portoni Aperti nella città vicentina.

L’Associazione Ceramisti di Albisola da parecchi anni presenta le opere tra tradizione e innovazione dei propri associati, all’interno di manifestazioni nazionali patrocinate da A.I.C.C.

Quest’anno la piazza prescelta è stata quella di Nove di Vicenza dove il grande stand albisolese ha dato lustro alla storia ceramica locale con le opere di quindici associati e quaranta opere esposte, ricevendo complimenti e apprezzamenti da pubblico e istituzioni.

Evento nell’evento, è stata la presentazione, nello storico Palazzo Baccin, della mostra personale di Gabriele mrCorto Resmini e Luca Pi Pellegrino di Officina900, anch’essi associati albisolesi. “Articolari”, questo il titolo dell’esposizione, prende spunto dalle ossa umane e dai loro incastri e snodi. Dice Elena Agosti, Conservatore del Museo Civico della Ceramica di Nove: “Ospitare a Nove una mostra come “Articolari” di mrCorto e Luca Pi, è stata una scelta arricchente sia dal punto di vista dell’innovazione stilistica e del design, sia per la raffinatezza tecnica dei materiali prescelti: l’uso di terre particolari, la temperatura di cottura e la sottile rifinitura ad ingobbio, hanno fatto interrogare i nostri più esperti ceramisti novesi generando grande stupore e stima.”

Nella grande sala all’inizio del percorso museale del palazzo, la mostra ha visto un'installazione di cinque isole di vetro frantumato sulle quali sono posizionate le opere che giocano sul dialogo tra Design e Scultura, tra utilità e piacere visivo. I trentadue pezzi che formano cinque sculture sono caratterizzati dall'assenza di decorazione e colore e appaiono grigi come se fossero crudi per indirizzare lo spettatore direttamente al concetto che li ha ispirati.

All'interno della mostra sono state esposte anche quattro lastre mediche RX sulle quali appaiono sovrapposte le articolazioni umane con le linee del progetto, spiegando senza l'utilizzo di parole il concept: Multiplo, Snodo ed Incastro. Ultima parte dell'installazione sonno cinque piramidi tronche in plexiglas, una per ogni isola espositiva, tramite le quali si può osservare la scultura scomposta facendo il percorso inverso e riportandola a puri pezzi di design.

Dice mrCorto: "Abbiamo giocato a fare delle sculture usando come dadi del lego i nostri pezzi di design: Ció che può essere funzionale non è detto che si debba usare, e ciò che è bello guardare non è detto che non si possa utilizzare: il progetto ARTICOLARI sviluppa l’idea di creare forme sintetiche che leghino la scultura artistica all’oggetto puro e lineare di uso quotidiano.”

Continua LucaPi: "Ecco il significato di Ar-ti-co-la-re: Congiungersi in modo da consentire certi movimenti;  Essere distinto in parti, suddividersi; Ordinare in una serie i cui membri risultino logicamente congiunti; Organizzare in maniera razionale e capillare; Suddividere in più fasi; Muovere nei modi naturalmente consentiti.”

Tra i tanti visitatori che hanno apprezzato la mostra anche molti artisti, studiosi e operatori del settore del calibro Angelo Spagnolo, Angelo Zilio, Alessandro NERO Neretti, Paolo POL Polloniato, Angelica Tulimiero, Angelo Comacchio, Fabio Poli e Maria Christina Hamel e molti altri.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium