/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 17 settembre 2019, 19:07

Un trionfo di musica e sapori: piace la "Wine Experience" ad Arnasco (FOTO e VIDEO)

L'evento, varato dai Comuni di Albenga e Alassio in collaborazione con l'Istituto Alberghiero di Alassio, il centro di Formazione El.Fo., l'associazione Rapalline in Jazz e numerosi imprenditori privati, traccia nuovi percorsi in campo turistico per i nostri comprensori

Un trionfo di musica e sapori: piace la "Wine Experience" ad Arnasco (FOTO e VIDEO)

Si è svolto alle 17 di oggi, nella cantina "Le Marixe" di proprietà di BioVio sulla strada per Arnasco, il primo incontro dedicato al progetto "Wine Experience".

L'evento, varato dai Comuni di Albenga e Alassio in collaborazione con l'Istituto Alberghiero di Alassio, il centro di Formazione El.Fo., l'associazione Rapalline in Jazz e numerosi imprenditori privati nel campo dell'enogastronomia e dell'accoglienza, traccia nuovi percorsi in campo turistico per i nostri comprensori, esplorando tutto un universo "slow tourism" dedicato alla riscoperta della terra, della natura, dei sapori e del Buon Vivere.

Toccante e sorprendente il racconto dell'albergatore Egidio Mantellassi, di Alassio, che ci spiega: "Una volta ho portato con me un enologo statunitense a vedere le nostre vendemmie. Appena ha toccato l'uva si è emozionato e ha esclamato: 'Wow! It's so sticky and warm!', cioè: è così calda e appiccicosa. In quel momento ho capito che ciò che per molti della mia generazione, cresciuti ancora a contatto della natura, per turisti provenienti da altri luoghi poteva rappresentare una novità molto forte dal punto di vista emozionale".

Ed è proprio questo che offre la "Wine Experience": non solo scoprire il vino, ma vivere il vino, immergendosi nella vendemmia, toccando con mano le uve, osservando il panorama e, alla fine, sorseggiando e rilassandosi con l'ascolto di tanto buon jazz.

Secondo il rapporto 2019 sul Turismo del Vino in Italia, curato dall’Associazione Nazionale Città del Vino e dall’Università di Salerno, il giro d’affari dell’enoturismo in Italia si attesta intorno ai 2,5 miliardi di euro, con un totale di 14 milioni di enoviaggiatori all’anno. 

Su questi numeri e sui bisogni del segmento enogastronomico, le Amministrazioni comunali di Alassio e Albenga fanno sistema mettendo in campo ognuna le proprie risorse: la prima le strutture alberghiere e lo shopping e la seconda le cantine e la cultura del vino. 

Cooking show e wine tasting sono stati gestiti dai corsisti delle aziende turistico ricettive: Hotel del Corso, Residence Villa Firenze, Agriturismo Lavanda in Fiore, Azienda agricola La Crosa, Azienda agrituristica Le Giare, Azienda agrituristica Il Colletto, Azienda agrituristica Il giardino del Sole, Agriturismo del Pigato BioVio e Agriturismo U Beriun, partecipanti al corso Italian Riviera experience, coordinati dai docenti Stefano Pezzini, Massimo Fornasier, Franco Laureri e dal tutor Daniela Righi.

La "colonna sonora", accuratamente selezionata dall'associazione Rapalline in Jazz, ha visto protagonista il duo formato da Maurizio Di Tozzi al sax e Maurizio Lavarello alle tastiere.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium