/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 17 settembre 2019, 12:20

Si è concluso il "Tour delle Torri Saracene": questa "pedalata enogastronomica" era partita da Laigueglia

Un bilancio di questa positiva esperienza fatta di luoghi suggestivi ed eccellenze alimentari

Si è concluso il "Tour delle Torri Saracene": questa "pedalata enogastronomica" era partita da Laigueglia

Concluso il Tour delle Torri Saracene è tempo di considerazioni e riflessioni. Partiti da Laigueglia con l'intenzione di vivere una esperienza indimenticabile i partecipanti hanno raggiunto Testico dove sono stati accolti dagli 'Amici di Testico' che hanno offerto le prelibatezze del comune posto all'estremo della provincia di Savona con i famosi biscotti alla lavanda.

Si è proceduto con il passo di San Giacomo, e il passo di Ginestro fino a raggiungere Montecalvo e poi Borghetto d'Arroscia per ammirare il famoso ponte romano. Dopo una sosta ristoratrice si è ripartiti per Colla Domenica con una piccola sosta per ammirare il panorama e si è ripreso per la lunga discesa fino a Moano. Sul tragitto si è approfittato per rilassare i piedi in una pozza di acqua corrente per giungere poi a Moano dove una calda accoglienza delle Proloco di Moano e Armo ha rilassato i muscoli e riattivato le mandibole; gustosissimo il panfritto con il lardo.

Una lunga salita ha portato ad Armo prima e a Bocchino di Semola poi da dove si è gustato un panorama al tramonto favoloso sulla valle Arroscia e sulla Val Tanaro. L'arrivo ad Ormea ha consentito di percorrere la bellissima pista ciclabile da Cantarana fino ad Ormea. Dopo essere stati rifocillati a dovere nell'Albergo Italia alla sera, due passi per il centro storico, i partecipanti sono stati accompagnati con le visite al Museo degli Alpini e al Museo Etnografico. Al mattino ritrovo alle ore 8.00 per verifica e manutenzione dei mezzi e poi partenza nuovamente per Bocchino di Semola ma su altro percorso.

Arrivo al passo Prale dove si apre una vista spettacolare sulla alta Val Tanaro con tutte le loro cime in bella vista e analogamente sulla alta Valle Arroscia. Dopo aver transitato per il Colle di Caprauna a oltre 1300 metri di quota finalmente si è giunti al Rifugio di Pian dell'Arma per un meritato ristoro. Qui formaggi dell'alpe, patate e Rape di Caprauna, oltre ad una favolosa confettura di peperoni hanno allietato un meritato riposo.

Ripartenza per Aquila alla chiesa di San Giacomo transitando per la Ferraia e da qui verso la Colla d'Onzo dove passaggi spettacolari ora sulla valle Pennavaire ed ora sulla valle Arroscia hanno fatto dimenticare le fatiche della pedalata. Dopo tanta fatica finalmente una bella e lunga discesa fino alla frazione Villa di Vendone dove alla fattoria didattica 'U Beriun' sono stati accolti da ragli di asini, starnazzare di oche e belati di capre e qui hanno gustato alcune delle DE.C.O. del comune di Vendone. Alla ripartenza subito uno scenario incredibile sulla valle Arroscia, il poggio di Chiaromonte sembra un balcone sulla valle che permette di vedere dal mare di Albenga fino a Ubaga e oltre.

Non può mancare una visita al Parco Museale di Rainer Kriester e poi di nuovo a valle verso alla Chiesa dell'Arveglio. Da qui in falsopiano si raggiunge Campochiesa dopo aver attraversato Cisano sul Neva. L'amministrazione di Albenga riceve i partecipanti con un rinfresco prima di ripartire per il centro storico e per la via Julia Augusta con rientro a Laigueglia dove i più intrepidi hanno anche fatto un bagno in mare. Il Tour si è svolto in piena sicurezza con guide specializzate, un meccanico al seguito e un mezzo di soccorso, un medico ed un accompagnatore. E-bike per i partecipanti, moto da trial per medico ed accompagnatore e fuoristrada con carrello come mezzo di soccorso, questa è la carovana che ha percorso gli oltre 150 km della prima edizione del Tour delle Torri Saracene.

Panorami mozzafiato, gusti deliziosi e speciali, e sicurezza dei partecipanti; questi sono gli ingredienti che hanno reso speciale questo evento organizzato dall'Asd Monesi Young e patrocinato dal Comune di Laigueglia come capofila ed i Comuni di Testico, Casanova Lerrone, Borghetto d'Arroscia, Armo, Pornassio, Ormea, Caprauna, Onzo, Vendone, Arnasco ed Albenga.

Ideatore del progetto Laigueglia Ebike Experience che proporrà nel prossimo futuro numerose altre esperienze di questo genere, questo è quello che promettono gli amici di Laigueglia.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium