/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 19 settembre 2019, 08:03

"Puliamo il Mondo" torna a Spotorno con la campagna nazionale che coinvolge i bambini delle scuole

"Puliamo il Mondo 2019" è in programma nei giorni 20, 21 e 22 settembre.

"Puliamo il Mondo" torna a Spotorno con la campagna nazionale che coinvolge i bambini delle scuole

L'Amministrazione Comunale Spotornese, in collaborazione con SAT, Servizi Ambientali Territoriali, l’Istituto Comprensivo e le associazioni del territorio aderiscono alle giornate nazionali "Puliamo il Mondo 2019", in programma nei giorni 20, 21 e 22 settembre.

“Puliamo il mondo” è una iniziativa di volontariato ed educazione ambientale, promossa da Lega Ambiente in collaborazione con ANCI, ed è rivolta a tutti coloro che amano l'ambiente, in particolare agli studenti e ai loro genitori.

“Puliamo il Mondo” è l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Portata in Italia nel 1993 da Legambiente, che ne ha assunto il ruolo di comitato organizzatore, è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1.000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che da 26 anni organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati, istituzioni locali e aziende.

L’edizione spotornese – organizzata dal Comune di Spotorno - prevede tre attività per il giorno 20 settembre, tutte programmate presso il parco urbano del Monticello, in collaborazione con SAT – Servizi Ambientali Territoriali - , l’operatore che si occupa della raccolta rifiuti nel territorio del Comune di Spotorno e con il Gruppo Sportivo Olimpia Sub, associazione con la quale il Comune di Spotorno promuove l’educazione ambientale sul territorio verso studenti, cittadini e ospiti.

Vediamo nel dettaglio – interviene Gian Luca Giudice del Comune di Spotorno con la delega all’educazione ambientale – il programma delle attività spotornesi. I piccoli del micronido Gli Orsetti, i bambini della sezione primavera e della scuola dell’infanzia svolgeranno una attività ludico-didattica a tema ambientale nella fascia oraria 10-11. A seguire i ragazzi della scuola primaria svolgeranno una attività di pulizia del parco e successivamente avrà luogo un momento di approfondimento didattico sul campo a cura di SAT nella fascia oraria 11-12. Infine gli alunni della scuola secondaria porteranno il loro contributo nella pulizia del parco nella fascia 12-13 e l’intervento didattico avrà come focus il corretto conferimento dei rifiuti.

Al di là della raccolta dei piccoli rifiuti che vengono ritrovati nel parco – carta, plastiche, lattine – l’evento Puliamo il Mondo ha un duplice scopo. In primis il target è veicolare ai bambini e ragazzi della scuola il giusto conferimento dei rifiuti, affinché eseguire una raccolta differenziata il più corretta possibile. Ogni classe sarà suddivisa in due gruppi e – posizionate due batterie di mastelli per la raccolta differenziata (carta, plastica e metalli, vetro, umido e residuo secco) dovranno conferire correttamente un set di rifiuti variegato e didatticamente completo.

Al termine del conferimento il personale SAT farà una verifica e sugli eventuali errori commessi si farà un ragionamento. Vincerà formalmente il gruppo che avrà conferito i rifiuti correttamente nel minor tempo. Inoltre la manifestazione Puliamo il Mondo ha lo scopo di sensibilizzare e coinvolgere i cittadini ed in particolare i giovani sul rispetto dell'ambiente creando un rapporto di scambio tra abitanti e istituzioni locali. La campagna Puliamo il Mondo giunge alla 26 esima edizione ed ha nella partecipazione attiva, nel senso civico e nell’amore per il territorio e l’ambiente il suo grande punto di forza. Ed è proprio con questo spirito che l'Amministrazione Spotornese aderisce da anni all'iniziativa Puliamo il Mondo.

Con questa iniziativa si da concretezza ai “Nativi ambientali”, progetto spotornese dedicato alla tutela dell’ambiente che nasce con l’obiettivo di stimolare i comportamenti virtuosi dei cittadini partendo da una prospettiva nuova: le generazioni future dovranno crescere in una società dove le buone pratiche ambientali – come la raccolta differenziata finalizzata all’avvio a riciclo dei rifiuti - dovranno essere totalmente naturali e istintive. A tutti i partecipanti verrà consegnato il kit di pulizia per operare in sicurezza: guanti, pettorina, sacco raccogli rifiuti e cappellino. L’Amministrazione spotornese vuole investire sull’educazione ambientale dei più piccoli. Siete voi il futuro di questo Paese.

Dovete essere voi le vere sentinelle dell’ambiente, pronte ad educare i più grandi ai giusti comportamenti e a dirci dove sbagliamo. Avete il diritto di ereditare un mondo migliore ma anche il dovere di prendervene cura, a partire dal vostro giardino, dalla vostra casa, dalla vostra scuola, dal vostro mare. Rispettare l’ambiente significa non sprecare risorse naturali, non sperperare l’energia. L’amore e il rispetto per l’ambiente devono diventare uno stile di vita, un atteggiamento da apprendere sin da piccoli, tanto velocemente quanto impara oggi un bambino a utilizzare il tablet e il computer.”

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium