/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 19 settembre 2019, 09:15

Borghetto. Incompatibilità D'Ascenzo, la minoranza annuncia: "Impugneremo il PUC"

Spiegano i consiglieri in un documento presentato ieri in consiglio comunale: "Piano approvato col voto di un consigliere incompatibile, colpevole moralmente e legalmente verso i cittadini di Borghetto".

Borghetto. Incompatibilità D'Ascenzo, la minoranza annuncia: "Impugneremo il PUC"

Si è chiuso con un vero e proprio colpo di scena il consiglio comunale straordinario tenutosi ieri sera a Borghetto Santo Spirito.

A scuotere l'aula è stato l'ultimo punto all'ordine del giorno, con l'annuncio della minoranza di impugnare il PUC, approvato lo scorso 12 agosto, in risposta alla cessata causa di incompatibilità del consigliere D'Ascenzo, dopo che lo stesso aveva presentato ricorso per una sanzione ricevuta in seguito ad una violazione del codice della strada contestatagli in data 29 aprile.

Tale procedimento di incompatibilità era stato avviato dopo l'inizio del contenzioso tra il consigliere ed il Comune, trovando poi riscontro positivo in un parere richiesto dalla giunta Canepa al Ministero dell'Interno e fornito dal Viminale in data 7 agosto. Incompatibilità contestata poi dalla Giunta nel Consiglio convocato il 30 agosto scorso.

Un incastro di date e vicende che ha sollevato i dubbi di “Liberiamo Borghetto” e “In Cammino”, come si legge nel documento consegnato ieri al Segretario Comunale dal consigliere Villa: “Evidenziamo con grande rammarico che tutta la vicenda relativa alla incompatibilità del consigliere D'Ascenzo è stata gestita malamente in violazione delle prerogative di questo consiglio.

Il sindaco e la sua maggioranza, pur sapendo che il consigliere D'Ascenzo fosse incompatibile, e ciò con la responsabilità del Segretario Comunale che, ricordiamo, ha funzioni oggettive di vigilanza e di controllo sul rispetto delle regole, ne hanno consentito la partecipazione ai consigli comunali, anche dopo che il Ministero dell'Interno aveva chiaramente confermato ciò che tutti sapevano, e cioè che il consigliere D'Ascenzo era ed è incompatibile in quanto la sentenza del Giudice di Pace di Savona non è passata in giudicato e ben può essere gravata di appello da questo Comune ed anzi, si coglie l'occasione per evidenziare che cosa intenda l'Ente fare in relazione a questa vicenda.

A questo punto non ci resta, per un minimo rispetto di questo Comune e delle regole che presiedono lo svolgimento dei lavori del Consiglio, annunciarvi che impugneremo il Piano Urbanistico Comunale perchè alla sua approvazione ha partecipato un consigliere incompatibile.

Detto consigliere, più precisamente, ha partecipato e votato pur essendo consapevole della sua incompatibilità, e si è reso quindi responsabile moralmente e legalmente di tale comportamento nei confronti di questa assemblea e di tutti i cittadini di Borghetto”.

La minoranza conclude poi con un'ulteriore osservazione volta all'operato generale dell'amministrazione Canepa: “Voi non ci avete pensato perché, purtroppo, come sta accadendo da inizio mandato, continuate ad andare avanti a colpi di maggioranza senza riflettere adeguatamente sulle conseguenze delle vostre azioni, impropriamente definite politiche”.

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium