/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 21 settembre 2019, 11:56

Arresto convalidato con obbligo di firma per lo spacciatore di Andora

Il giovane era da tempo monitorato per i suoi atteggiamenti "sospetti"

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Si è concluso con la convalidazione dell'arresto e l'obbligo di firma presso la stazione dei Carabinieri di Andora il processo svoltosi questa mattina in tribunale a Savona che vedeva come imputato un giovane andorese.

Nel tardo pomeriggio di ieri, il personale del nucleo operativo della Compagnia di Alassio, coadiuvato in tutte le fasi operative dalla Stazione di Andora, ha proceduto al controllo di un giovane di Andora, che da tempo era monitorato nei suoi movimenti strani e sospetti. Questi atteggiamenti, però non sono sfuggiti alla curiosità e all’occhio vigile dei Carabinieri.

L’epilogo ieri, quando gli operatori hanno deciso di intervenire, procedendo, di iniziativa, all’interno della sua abitazione, in cui hanno trovato 100 grammi di sostanza stupefacente marijuana e materiale per il confezionamento, funzionale alla attività di spaccio.

E’ scattato l’arresto per detenzione ai fini di spaccio. Il fermo del giovane si inserisce in una attività di polizia finalizzata per contrastare lo spaccio di stupefacenti, monitorato assiduamente dai Carabinieri.

Il dialogo costante fra la stazione Carabinieri di Andora, capillarmente presente sul territorio, che ha sviluppato l’aspetto informativo e conoscitivo del giovane, e il nucleo operativo sono la dimostrazione concreta della sinergia collaborativa e operativa che lega le componenti dell’Arma.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium