/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 21 settembre 2019, 15:00

Savona, colpisce due controllori Tpl: 27enne torna libero

La polizia lo aveva arrestato ieri ma in aula il senegalese ha negato l’aggressione

Savona, colpisce due controllori Tpl: 27enne torna libero

 Era stato arrestato ieri dalla polizia per aver colpito due controllori su un autobus di Tpl e dopo il processo per direttissima è tornato libero.

Omar Jadama, senegalese di 27 anni, con il permesso di soggiorno fino a dicembre e senza documenti, è stato processato questa mattina in Tribunale a Savona dopo l’episodio occorso ieri sull’autobus della linea 5 dove due controllori in assenza del titolo di viaggio, gli hanno chiesto i documenti e, secondo la ricostruzione della polizia in aula, l’uomo ne avrebbe strattonato uno con una violenta spinta e colpito l’altro con due pugni al torace (per una prognosi di 7 giorni per contusioni).

Successivamente dopo la fuga sarebbe stato arrestato dalla polizia nei pressi della Torretta. In aula, supportato dall’interprete, il 27enne ha risposte alle domande del giudice, negando l’aggressione: “Un controllore ha tentato di farmi una foto e io non volevo, mi sono spostato e ha tentato di prendermi per un braccio, mi è caduto il cellulare ho cercato di prenderlo e loro lo hanno allontanato con un piede. Mi seguivano, ho tolto solo la mano sulla spalla quando volevano prendermi. Non ho colpito nessuno”.

Il giudice per Jadama, che nel 2017 aveva avuto un precedente simile con uno dei due controllori, ha convalidato l’arresto senza nessuna misura cautelare e ha deciso per la scarcerazione facendolo tornare libero. L’avvocato difensore ha richiesto i termini a difesa e il processo è stato rinviato al 30 gennaio 2020 alle 9.00.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium