/ Eventi

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Eventi | 21 settembre 2019, 12:24

Finale Ligure: con ottobre al via anche le visite per le scuole alle Arene Candide

Il sito archeologico è stato aperto definitivamente al pubblico a partire dallo scorso 6 luglio

Finale Ligure: con ottobre al via anche le visite per le scuole alle Arene Candide

Il 6 luglio 2019 la Caverna delle Arene Candide, sito archeologico di riferimento per la Preistoria del Mediterraneo occidentale, ha aperto definitivamente al pubblico.

Nei due mesi estivi circa 900 persone durante 16 aperture hanno scoperto, accompagnati da archeologi professionisti, la storia delle ricerche, curiosità e segreti sugli scavi archeologici che in oltre 150 anni sono stati condotti nel sito riportando alla luce una sequenza, praticamente ininterrotta, di sedimenti che contengono imponenti tracce della frequentazione umana tra il Paleolitico superiore e l’età bizantina (tra 30mila anni fa e il VII secolo d.C.): si tratta ancora oggi della più articolata e completa stratigrafia archeologica del Mediterraneo, in un contesto ambientale di giacitura estremamente favorevole alla buona conservazione dei reperti.

La Caverna delle Arene Candide ha conservato per l’età paleolitica importanti sepolture, di cui la più nota, detta del “Giovane Principe” per la ricchezza di ornamenti e oggetti deposti insieme al corpo di un giovane cacciatore vissuto 28mila anni fa, è un vero e proprio unicum conosciuto in tutto il mondo.

Numerose sono pure le tracce di frequentazione della successiva età Neolitica all’interno della grotta: a 8mila anni fa circa risalgono le più antiche tracce che si conoscano in tutta l’Italia centrale e settentrionale con resti della Cultura della Ceramica Impressa, la prima fase di diffusione della nuova economia basata su agricoltura e allevamento. Da ottobre a dicembre le visite si effettueranno ogni primo e terzo sabato del mese (5 e 19 ottobre, 2 e 16 novembre, 7 e 21 dicembre), su prenotazione (tel. 019690020), con due turni di visita con inizio del percorso guidato alle ore 11.00 e alle ore 12.00.

L’appuntamento è al cancello d’ingresso dell’area archeologica agli orari indicati. In caso di pioggia le visite sono sospese. Percorso di accesso: dal passaggio a livello di Borgio Verezzi, seguire le indicazioni imboccando (a piedi) Via Verezzi - Via della Cornice - Strada napoleonica. Lunghezza 2 km, circa 30 minuti. Si raccomandano: abbigliamento e calzature adeguate, acqua da bere. Servizio di visita guidata: - Biglietto intero 10,00 € a persona. - Biglietto ridotto 5,00 € a persona (per bambini sotto i 10 anni, over65, soci IISL, soci ICOM, soci Touring Club Italiano, studenti universitari muniti di tessera di riconoscimento).

I visitatori del Museo Archeologico del Finale muniti di regolare biglietto a tariffa intera usufruiranno di tariffa ridotta (5,00 €) presso la Caverna. Viceversa i visitatori della Caverna muniti di biglietto a tariffa intera potranno visitare a tariffa ridotta (3,00 €) il Museo Archeologico del Finale. Inoltre, con l’avvio dell’anno scolastico, la Caverna delle Arene Candide verrà aperta anche per le scuole di ogni ordine e grado proponendo visite animate, con un percorso appositamente pensato per bambini e ragazzi. Le visite per i gruppi scolastici saranno realizzate su prenotazione (tel. 019690020) concordando orario e data al costo di € 6,00 a studente.

Le attività di valorizzazione del sito archeologico rientrano nel “Protocollo d’intesa per l’esercizio coordinato ed integrato delle attività di fruizione e promozione della Caverna delle Arene Candide” sottoscritto tra il Comune di Finale Ligure e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio della Liguria, che vedono il Museo Archeologico del Finale e la Sezione Finalese dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri quali promotori della gestione e promozione della Caverna.

Nell’ambito di tale progetto di valorizzazione è in corso di preparazione un’agile pubblicazione, riccamente illustrata, nella collana de “Le Guide del Museo Archeologico del Finale”, che permetterà ai visitatori di ricevere ulteriori informazioni sulla visita al sito archeologico e conservarne un ricordo.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium