/ Politica

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 21 settembre 2019, 11:30

Savona, si presenta "Italia in Comune": "C'è la volontà di creare reti tra i sindaci per migliorare"

È intervenuto ieri il coordinatore Alessio Pascucci che ha presentato il progetto soffermandosi su diversi aspetti.

Savona, si presenta "Italia in Comune": "C'è la volontà di creare reti tra i sindaci per migliorare"

Si è presentata ieri sera a Savona presso la SMS delle Fornaci "Giardino Serenella" la sezione cittadina di ‘Italia In Comune’.

Il partito fondato e presieduto da Federico Pizzarotti ed Alessio Pascucci che si propone di dare un respiro nazionale ed organizzato alle numerose liste civiche che, riconoscendosi nei valori di solidarietà, inclusione ed europeismo, fanno del buon governo la propria missione

In una fase in cui lo schieramento progressista e riformatore del nostro Paese si è caratterizzato per continue frammentazioni e distinguo spesso personalistici, Italia in Comune si pone l’obbiettivo di lavorare per creare un collante tra le varie realtà territoriali.

Il coordinatore nazionale Alessio Pascucci ha presentato il progetto soffermandosi su diversi aspetti.

"Gli ultimi scelti dai cittadini sono proprio i sindaci. I sondaggi dicono che la fiducia che ripongono i cittadini è riposta nei sindaci e nel Presidente della Repubblica. I primi cittadini sono stati abbandonati, la nostra Costituzione dice che i diritti passano dalle comunità locali, hanno chiuso i rubinetti ai primi cittadini uccidendo quindi anche la gente" spiega Pascucci.

"All'interno di Italia in Comune ci sono anche cittadini normali, sindaci, amministratori locali che hanno determinati valori. Su Savona Cristina Bicceri, che fa parte dell'esecutivo nazionale ha chiaramente dato un impulso al territorio per farsi conoscere" prosegue il coordinatore nazionale.

"Abbiamo preparato prima della conferma di Conte, un documento appello al futuro primo ministro, dove si ripartiva dalla centralità delle comunità, da una serie di temi come l'ecosostenibilità, il welfare. C'è la volontà di cambiare l'Italia, di creare reti tra i sindaci per migliorare" continua.

Italia in comune è un partito vicino alla sinistra e alle elezioni Europee si è alleato con +Europa: "È stata un'esperienza positiva e il nostro candidato era Lorenzo Tosa. Siamo stati la forza più votata della sinistra attestandoci a più del 3%, abbiamo infatti fatto ricorso per lo sbarramento della soglia che secondo noi è ingiusto, a dicembre, se venisse accolto un nostro candidato Michele Abbadicchio entrerebbe al posto di un candidato di Fratelli d'Italia, una soddisfazione doppia. Abbiamo un eccellente rapporto nell'ambito dei progressisti, degli ambientalisti".

Durante la serata sono intervenuti dal palco il consigliere regionale di italia in Comune Francesco Battistini, il sindaco di Calice Ligure Alessandro Comi. Hanno dato il benvenuto il referente di sezione Marino Marciano, e regionale Cristina Bicceri. 

Molto speciale l'omaggio alla donna a cui la sezione è stata intitolata: Angiola Minella, una delle 21 donne che fecero parte dell'Assemblea Costituente, partigiana, politica savonese, ed è stata ricordata da Franca Ferrando, Presidente ISREC Savona.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium