/ Sanità

24 Ore

Cerca nel web

Sanità | 29 settembre 2019, 19:21

Italia-Giappone due a zero! Nuove molecole per rinforzare i denti… ma noi le avevamo già!

Oggi voglio parlarvi di alcune molecole che possono rendere i nostri denti più resistenti all’attacco della carie ed addirittura curare piccole carie senza dover far intervenire gli strumenti del dentista.

Italia-Giappone due a zero! Nuove molecole per rinforzare i denti… ma noi le avevamo già!

Cari lettori di Savona News, sono tornato ieri notte dal congresso de www.ildentistadeibambini.it (il primo network di dentisti pediatrici italiano) ed ho un sacco di novità per voi!

Oggi voglio parlarvi di alcune molecole che possono rendere i nostri denti più resistenti all’attacco della carie ed addirittura curare piccole carie senza dover far intervenire gli strumenti del dentista.

Stiamo parlando dei “caseinofosfopeptidi”, ma non fatevi spaventare dal nome, fra breve avrete una sorpresa!

Questa molecola è stata studiata e brevettata da un ricercatore australiano (che ha dedicato tutta la propria carriera a studiare questo tipo di composti), il quale ha poi brevettato la molecola e la ha venduta ad una azienda giapponese, che ne detiene il monopolio.

Questa molecola è in grado di guidare calcio e fluoro in direzione delle zone dei denti che, in quel momento, stanno subendo un attacco acido (quindi mentre si sta “creando una carie”) aiutando il dente a “autoripararsi”. Questo avviene sia nei bambini (con i denti ancora poco mineralizzati) che quando assumendo cibo troppo sovente nella giornata si espongono ad altrettanti “attacchi acidi”, che negli adulti, i quali, spesso, incrementano questa situazione di pericolo con l’assunzione di molte popolari bevande che contengono già al loro interno acidi in grado di “sciogliere” lo smalto dei denti…

Ma veniamo alla sorpresa: questa molecola noi la abbiamo a disposizione da parecchi secoli! È contenuta in alcuni derivati del latte vaccino, in particolare:

·         Nel surfattante dello yogurt (quell’”acquetta” che viene in superficie quando lo lasciamo fermo in frigo)

·         Nella mozzarella fior di latte

·         Nei formaggi vaccini molto stagionati, ovvero in nostro amato formaggio grana (Parmigiano Reggiano, Grana Padano, Trentin Grana…)

Per proteggere i vostri denti, oltre all’utilizzo bi-giornaliero di dentifrici al fluoro (con almeno 1000 Parti Per Milione di fluoro!) potete quindi contare su un pezzetto di formaggio grana da masticare lentamente a fine pasto, che oltre a fare bene, è anche buono!

Buona settimana a tutti!

Dr. Attilio Venerucci

Prof. A contratto c/o

Master in Laser Dentistry

Università degli Studi di Genova

 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium