/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 03 ottobre 2019, 14:38

Ritardi viabilità piattaforma Maersk, i sindacati chiedono la convocazione di un tavolo specifico territoriale

Le segreterie di CGIL, CISL e UIL chiedono chiarezza al presidente della Provincia nell'individuare le responsabilità dei ritardi e trovare rapide soluzioni

Ritardi viabilità piattaforma Maersk, i sindacati chiedono la convocazione di un tavolo specifico territoriale

Nell’ormai sempre più consueto ruolo di “facilitatore”, o meglio di “promotore” di iniziative e di processi, il sindacato territoriale da tempo sollecita interventi urgenti sul tema delle infrastrutture quale elemento indispensabile per lo sviluppo locale,  vedi le molte iniziative pubbliche effettuate nel corso degli ultimi anni e la Piattaforma Unitaria di ottobre 2017.

Proprio nei giorni scorsi, a fronte della crescente preoccupazione in merito ai forti ritardi maturati rispetto all’adeguamento delle opere infrastrutturali ed a seguito di incontri informali avvenuti nel mese di settembre, le Segreterie Confederali Territoriali di Cgil, Cisl e Uil hanno formalizzato una richiesta al Presidente della Provincia finalizzata alla convocazione di uno specifico tavolo territoriale sul tema.

Nella richiesta si recita precisamente quanto segue: “Riscontrando il persistere di un forte e preoccupante ritardo nella realizzazione delle opere infrastrutturali utili a garantire una operatività efficiente e non impattante della nascente piattaforma multipurpose di Vado Ligure sono, con la presente, a chiederLe, come già anticipatoLe nell’ultimo incontro del 17.09.2019, di organizzare con urgenza un incontro presso l’amministrazione da Lei presieduta con tutti gli interlocutori a vario titolo interessati alla realizzazione degli interventi. Non essendo per le scriventi possibile ad oggi individuare le responsabilità e le competenze dalle quali dipendano tali ritardi, ci permettiamo di suggerirLe di riunire allo stesso tavolo i rappresentanti dei Comuni di Vado Ligure e di Quiliano, dell’Autorità di Sistema Portuale, della Regione e della APM Terminals al fine di individuare rapide soluzioni.”

Le segreterie territoriali di CGIL, CISL e UIL si augurano che l’acceso dibattito che si sta sviluppando in questi giorni sui giornali trovi al più presto, nel tavolo dalle stesse suggerito, un momento di sano confronto e di sintesi utile alla soluzione del problema.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium