/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 04 ottobre 2019, 09:58

Savona, con la cerimonia dell'alzabandiera prende il via il 22° Raduno degli Alpini

Inaugurata anche la cittadella della Protezione Civile

Savona, con la cerimonia dell'alzabandiera prende il via il 22° Raduno degli Alpini

Ha preso il via questa mattina, con la cerimonia dell'alzabandiera al Prolungamento, il 22° Raduno degli Alpini che si svolgerà a Savona in una sensazionale tre giorni.

Da oggi, venerdì 4 a domenica 6 ottobre si succederanno tantissimi eventi dedicati alla festa delle penne nere in arrivo da Liguria, Piemonte, Val d'Aosta e Francia.

Questa mattina inoltre è stata inaugurata la cittadella della Protezione Civile alla presenza del sindaco Ilaria Caprioglio, alcuni membri della Giunta e il consigliere regionale Angelo Vaccarezza.

Una vera e propria partecipazione della città a 360 gradi, a partire dai commercianti che hanno agghindato i negozi per l'occasione con le bandiere tricolori, vendendo a sorpresa tantissime bandierine. Ma non solo, anche i cimeli degli alpini ne fanno da padrone e si possono apprezzare nei diversi esercizi commerciali della città.

Di seguito il programma: 

Nel pomeriggio di oggi, 4 ottobre, tra le 17,30 e le 19,30, ci sarà una fanfara itinerante per le strade del centro.

Sabato 5, dopo il pranzo ufficiale sulla nave Diadema di Costa Crociere, gli alpini si ritroveranno davanti al Crescent e alle 15,30, dopo gli onori al labaro dell’Associazione Nazionale Alpini, partirà una sfilata che attraverso via Giuria raggiungerà piazza del Duomo. Alle 16 la messa e alle 17 la sfilata riprenderà per raggiungere piazza Mameli; dopo la consegna del Premio all’Alpino dell’Anno ci saranno (ore 18) gli onori ai Caduti accompagnati dai rintocchi della Campana della memoria. Particolarmente suggestiva la serata del sabato, con fanfare itineranti per la città e negozi aperti per la “notte verde”, che prevede anche un concerto di corali al teatro Chiabrera. A mezzanotte fanfare e cori si ritroveranno davanti al Monumento ai Caduti per intonare l’Inno di Mameli.

Domenica mattina la sfilata di massa, con concentramento dalle 8 nell’Oltreletimbro, tra piazza delle Nazioni, Santa Rita e corso Tardy e Benech. La partenza del corteo, preceduto dal labaro dell’Ana e dai gonfaloni è prevista alle 10, con un percorso che lungo corso Mazzini e via Gramsci arriverà alla Torretta, per proseguire in via Paleocapa sino a piazza Mameli. Nei tre giorni sarà aperto presso la Sala della Sibilla sul Priamàr il catering della manifestazione, aperto a tutti. Verrà servito un menù tipico della tradizione ligure ogni giorno diverso. Il menù comprende: antipasto, primo, secondo, contorno, dolce, caffè, con mezzo litro d’acqua e un quarto di vino al prezzo di 20 euro. Orari: venerdì 4: 19-24; sabato 5: 12-15, 19-24; domenica 6: 12-16.

 La polizia locale ha disposto tutte le modifiche alla viabilità e la Tpl ha effettuato le variazioni delle linee.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium