/ Cronaca

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Cronaca | 04 ottobre 2019, 12:14

Coltivava cannabis in casa: in manette un 45enne di Villanova d'Albenga

Ritrovate nell'abitazione dell'uomo numerose piante già tagliate e in fase di essiccazione, numerose confezioni di marijuana pronte alla vendita e vari bilancini di precisione

Coltivava cannabis in casa: in manette un 45enne di Villanova d'Albenga

I carabinieri della stazione di Villanova d’Albenga al termine di un'articolata attività di indagine, nel pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto un 45enne del posto, già noto per le sue vicissitudini. I suoi movimenti strani e sospetti, il suo stile di vita, le sue abitudini, non sono passati inosservati ad un carabiniere del posto, il quale non ha indugiato ad approfondire, riscontrare, rilevare e acquisire ulteriori elementi info-conoscitivi sul conto del soggetto.

Sono iniziati così servizi di osservazione a conclusione dei quali, ieri pomeriggio, dopo averlo visto arrivare al solito posto, sempre allo stesso orario, i militari, al comando del maresciallo aiutante Giovanni Cerruti, comandante della stazione di Villanova d’Albenga, hanno circondato la zona e fatto irruzione. Spettacolare il panorama che i militari si sono trovati di fronte: una vera coltivazione di cannabis, numerose piante già e tagliate in fase di essiccazione, numerose confezioni di marijuana pronte alla vendita, vari bilancini di precisione; inoltre è stato rilevato un locale, pertinente alla zona di coltivazione e rinvenimento della sostanza stupefacente, adibito a serra e dotato di tenda di coltivazione “Indoor”. Tutto il materiale è stato sequestrato.

Il 45enne villanovese è stato arrestato per coltivazione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e condotto in carcere ad Imperia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Savona. Nel medesimo contesto operativo hanno attivamente partecipato, fornendo supporto operativo, il personale dell’aliquota operativa che in modo sinergico ha collaborato in tutte le fasi operative e procedurali. L’attività informativa sviluppata dal carabiniere, molto curioso in questo caso su tutto quello che succede all’esterno, è stato il motore trainante di tutta l’operazione, con i suoi rivolti operativi.

Il presidio di controllo del territorio da parte della stazione carabinieri di Villanova d’Albenga continua, così come il pattugliamento esterno delle altre stazioni dipendenti della compagnia di Alassio che sarà intensificato nel fine settimana.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium