/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 04 ottobre 2019, 08:14

Albisola, il M5S contro il nuovo supermercato: "Riqualificare sì, ma a che prezzo?"

"Non c’è ombra di dubbio che Albisola Superiore abbia bisogno di essere riqualificata. Ma è anche assolutamente necessario agire con una seria programmazione, soprattutto con soluzioni utili per chi vive e lavora nella nostra cittadina"

Albisola, il M5S contro il nuovo supermercato: "Riqualificare sì, ma a che prezzo?"

"Riqualificare sì, ma a quale costo? L’Amministrazione attuale di Albisola è entusiasta che gli ultraventennali ruderi vengano finalmente riqualificati e che vengano aperti altri supermercati. Ma è giusto chiedersi: riqualificare sì, ma a quale prezzo?"

Questo la domanda che si pone il Movimento 5 Stelle di Albisola che si è soffermato sulla delibera dell’ultimo consiglio comunale, con oggetto l’ex distributore di Corso Ferrari, un supermercato di media dimensione andrà ad aggiungersi a quello che sorgerà di fronte, nell’ex deposito della TPL.

"E’ anche abbastanza semplice capire, che questi ed altri supermercati che sorgeranno, visto che ad Albisola si può aprire un nuovo supermercato sostanzialmente ovunque ,non potranno vivere dei soli clienti albisolesi; quindi è facile dedurre che il traffico in corso Ferrari e Corso Mazzini aumenterà ancora ,con la felicità di chi vive in quel luogo, ma soprattutto allontanerà definitivamente il turista e l’investitore che un’ amministrazione attiva si proponga di cercare. Non c’è ombra di dubbio che Albisola Superiore abbia bisogno di essere riqualificata. Ma è anche assolutamente necessario agire con una seria programmazione, soprattutto con soluzioni utili per chi vive e lavora nella nostra cittadina" spiegano.

Il Gruppo di opposizione del M5S con Stefania Scarone ,è estremamente critico sull’operato dell’Amministrazione Garbarini "non solo dal punto di vista urbanistico, ma anche per come non venga affrontata l’enorme problema della viabilità cittadina, soprattutto il problema dei mezzi pesanti ; quello che più sconcerta è la mancanza di una programmazione territoriale e di una visione del futuro della nostra cittadina. Quando ci si limita ad accettare le proposte di soggetti attuatori che vedono nella nostra città solo ed esclusivamente un possibile affare , è necessario chiedersi ancora, chi programma il futuro Albisolese?" continuano.

"Secondo l’amministrazione attuale, non esiste alternativa se non accettare i soggetti che manifestino interesse ad investire. Secondo il Sindaco Garbarini non c’è possibilità di opporsi all’invasione di supermercati che ridurranno la nostra città priva di un tessuto sociale , con centri storici abbandonati, privi di attrattiva turistica e di conseguenza il piccolo commercio sparirà completamente e con esso, l’interesse di imprenditori coraggiosi che si sono allontanati da Albisola a causa del malgoverno cittadino che persiste da oltre 10 anni. E’ ovvio che l’imprenditore cerca il suo affare, ma un amministratore attento al bene comune, cerca l’investitore che fa per lui, per la sua visione di città e tutto ciò si riassume in un’unica parola “Programmazione”, ma pare che questa amministrazione ne sia priva" concludono.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium