/ Savona

Savona | 07 ottobre 2019, 10:00

La "vecchia guardia" saluta: in pensione i comandanti della polizia locale di Cairo e Quiliano

Fulvio Nicolini e Ivano Fraternali lasciano rispettivamente dopo 37 e 27 anni i comandi della polizia locale di Cairo e di Quiliano

La "vecchia guardia" saluta: in pensione i comandanti della polizia locale di Cairo e Quiliano

Hanno attraversato tutti i cambiamenti di un mestiere particolarmente difficile, ma dopo tantissimi anni al comando della polizia locale del loro paese si possono godere un meritato riposo.

Fulvio Nicolini e Ivano Fraternali, comandanti rispettivamente a Cairo e Quiliano infatti sono andati in pensione il primo ottobre. Nicolini dopo un anno e mezzo di servizio nel comando dei vigili di Savona nel 1980, il primo di ottobre dell'82 è diventato comandante del comune valbormidese. Fraternali invece è entrato nell'organico il 1° giugno del 1987 ed è diventato comandante a Quiliano nel febbraio del 1992.

"In un tempo così lungo si e vissuto un cambiamento della professione, si è modificato il lavoro nella società e della società. A Cairo non è stato banale era una città ricca di fabbriche ora il terziario è la parte principale. Il problema principale era l'inquinamento, ora la qualità dell'aria e l'abbandono dei rifiuti" spiega Nicolini 37 anni alla guida della polizia locale cairese.

"E' stato un bellissimo lavoro grazie al contatto con le persone che abbiamo sempre fatto in modo di aiutare. I cittadini mi hanno sempre dato fiducia chiedendomi consigli, è una cosa che mi ha dato molta soddisfazione. Il problema di fondo è la burocrazia, le procedure sono sempre più lunghe. Durante gli anni abbiamo superato tre alluvioni, nel 92, al primo anno da comandante, ho dovuto affrontare la difficile situazione, ma grazie all'aiuto dei colleghi, molto capaci e sensibili, siamo riusciti a superarla" dice Fraternali per 27 anni comandante del comune quilianese.

"Chi ha la gestione delle risorse umane, della polizia locale, deve essere prima un buon psicologo, capire le potenzialità di una persona e fargliele sviluppare. Mai montarsi la testa, si collabora e si porta avanti il lavoro tutti insieme e infatti voglio ringraziare i colleghi che si sono succeduti in questi anni, tutti persone molto serie. Mi piacerebbe che uno dei miei ex colleghi prendesse il mio posto -  conclude Fraternali che chiude con un pensiero rivolto a Nicolini - Fulvio è stato un punto di riferimento per me quando ho avuto bisogno, una persona molto capace".

"Il consiglio che posso dare, che mi e stato essenzialmente utile, è la capacità di ascolto del cittadino e l'apertura a loro. Non bisogna mai chiudere lo spazio orario ai cittadini. Il fatto che giungessero esposti di tipo condominiale ha evidenziato la necessità che il ruolo diventasse di mediatore del conflitto. Un parere che ho sempre dato ai miei collaboratori che naturalmente ringrazio per il lavoro svolto al mio fianco" conclude Nicolini che sarà sostituito da Ubaldo Moretti, responsabile del Servizio Associato di Polizia Municipale tra i Comuni di Cengio-Millesimo-Osiglia-Roccavignale.

Un'era, quella della "vecchia guardia" degli storici comandanti della provincia di Savona che si chiude, dopo il pensionamento dell'ex comandante Derio Parodi a Celle, anche Nicolini e Fraternali lasciano così spazio alle nuove leve della polizia locale capitanate comunque da comandanti di grande esperienza.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium