/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 09 ottobre 2019, 13:00

Piattaforma Maersk. La Regione porta serenità: una cabina di regia per dare il via agli interventi infrastrutturali (FOTO e VIDEO)

“Consapevoli dell’apertura di dicembre e del percorso graduale di crescita, ci siamo dati due o tre settimane per poi cominciare a operare sui temi legati alla viabilità”lll

Piattaforma Maersk. La Regione porta serenità: una cabina di regia per dare il via agli interventi infrastrutturali (FOTO e VIDEO)

“Consapevoli dell’apertura di dicembre e del percorso graduale di crescita, ci siamo dati due o tre settimane per poi cominciare a operare sui temi legati alla viabilità”.

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti spegne la tensione tra il comune di Vado Ligure e l’Autorità di Sistema Portuale legati ai ritardi sugli interventi per la messa in sicurezza del torrente Segno, la costruzione della viabilità alternativa a quella urbana definitiva e del bypass per i varchi doganali e la gara d’appalto e la successiva apertura del cantiere per la realizzazione della via di scorrimento veloce.

Abbiamo fatto il punto con il sindaco di Vado e col presidente dell'autorità portuale in vista dell'apertura a dicembre della piattaforma. Insisto col dire che questa è un'apertura strategica non solo per Vado e Savona ma per tutta la Liguria, ne aumenta l'efficienza portuale e, come dimostra l'effervescenza imprenditoriale in quest'area, dimostra che è un'operazione virtuosa.

Questo non deve sviare l'attenzione dalle problematiche intorno a questo terminal, come l'aumento di traffico su rotaie e su gomma, consapevoli del fatto che all'apertura di dicembre seguirà l'entrata in operatività a febbraio a cui seguirà un percorso graduale di crescita, visto che non sono terminate ancora le opere a mare, dello spazio di 24 o 36 mesi per arrivare alla sua piena attività".

Una cabina di regia nel quale tutte le priorità infrastrutturali dovranno definite entro il giorno dell’apertura del terminal: “Queste sono le priorità da definire entro l'apertura del terminal, da garantire ai comuni ed alla provincia con tempi brevissimi ed inderogabili. Anche con cantieri aperti 24 ore su 24 e 7 giorni su 7” continua Toti.

Naturale soddisfazione anche da parte del sindaco di Vado Ligure, Monica Giuliano: “Stiamo parlando di un procedimento straordinario, abbiamo bisogno che tutto l'insieme delle infrastrutture già previste ed approvate proseguano in modo decisamente più celere. Oggi abbiamo ricevuto in risposta alle nostre richieste non un si di circostanza ma un si convinto. Non possiamo perdere quest'occasione, abbiamo l'opportunità di rilanciare l'economia di un'intera provincia”.

Poca preoccupazione da parte del primo cittadino vadese circa lo slittamento di alcuni tempi, nonostante le tensioni dei giorni scorsi: "Forse nemmeno ci siamo accorti all'inizio dell'importanza di questa opera. Le opportunità di sviluppo legate a questo tipo di logistica sono uniche, so che d'ora in poi la condivisione è unitaria. Ed è probabilmente quello che mancava ma che oggi abbiamo trovato".

 "Il grido di allarme del Comune è stato raccolto dalla Regione. I vari interventi dell'accordo su viabilità e sicurezza stanno prendendo il via, e a mio parere questo primo step darà fiducia alla popolazione circa la realizzazione dell'accordo". Così il Presidente Autorita di Sistema Portuale, Paolo Emilio Signorini, che rassicura: "Sono convinto che quando i volumi della piattaforma saranno significativi avremo la viabilità di corso Trieste e la strada di scorrimento veloce già sistemati, e poi dovremo avere alcune aree polmone ed il casello di Bossarino".

Anche l'assessore regionale a Sviluppo Economico, Industria, Commercio e Porti, Andrea Benveduti mette il punto esclamativo sulla giornata di oggi, con grande soddisfazione per la nuova regia tra le parti in causa: "Abbiamo toccato con mano la complessità di progettazione che riguarda moltissimi scenari. Dall'altra parte abbiamo cercato di mettere insieme tutti gli attori in una cabina di regia destinata a dare lo stesso ritmo a tutti quanti".

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium