/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 ottobre 2019, 11:54

Ata, il primo bilancio del presidente Tapparini: "Grandi risposte sulla pulizia della città, miglioreremo il centro raccolta ingombranti"

Il neo presidente insediatosi da più di due mesi a 360⁰ ha esposto tutti i temi caldi riguardanti l'azienda partecipata del comune di Savona

Ata, il primo bilancio del presidente Tapparini: "Grandi risposte sulla pulizia della città, miglioreremo il centro raccolta ingombranti"

"Ho trovato una situazione complessa come previsto, il periodo concluso prima del mio arrivo con il concordato è stato difficile, l'azienda si era fermata non poteva fare tante cose. Ma ora stiamo provando a ripartire".

Da più di due mesi si è insediato il nuovo presidente di Ata Gianluca Tapparini che ha esposto a 360⁰ gradi l'attuale situazione della società multiservizi savonese. Dalla pulizia della città, ai cassonetti intelligenti, dalla raccolta ingombranti e dall'ingresso della new co che subentrerà al 49% ad Ata.

"Non è stato semplice ripartire, ci sono tante scadenze e cose da fare subito, è stata una bella sfida, sono stato aiutato dal personale che ha capito che è finito il periodo duro e si poteva vedere la luce. Ho ricevuto una grande risposta" spiega il successore del presidente Alessandro Garassini e l'amministratore delegato Matteo Debenedetti.

"Per vedere gli effetti sulla pulizia della città ci vuole un po' di tempo, procedure complicate, ci vogliono diversi passaggi giuridici lunghi, quando si decide una cosa per attuarla ci vogliono dei passaggi già lunghi presenti di per sè nelle società pubbliche. Stiamo facendo il possibile" continua.

I cassonetti intelligenti, che arriveranno grazie ad un finanziamento della Regione Liguria, saranno probabilmente installati in primavera. Nelle prossime settimane l'azienda incontrerà il progettista e il comune per capire quale possa essere la migliore soluzione e la collocazione che presumibilmente si concentrerà nelle aree periferiche più critiche, che scontano la presenza del porta a porta nei comuni confinanti. 

"Abbiamo avviato la progettazione esecutiva, la tipologia, i luoghi e i servizi e a quel punto si procederà all'acquisto.

Stiamo calibrando gli investimenti da fare per migliorare il parco mezzi e risistemare i servizi, purtroppo gli effetti sul territorio non si vedono ancora ma inizieremo a agire prontamente. Vogliamo utilizzare l'autunno e l'inverno per rimetterci in sesto, per affrontare una estate nel miglior modo rispetto agli anni precedenti" continua Tapparini.

La tre giorni del Raduno degli Alpini a Savona è stato un importante banco di prova per l'azienda: "Per Ata è stato difficile un incremento di questo genere, non è stato facile. Visto il momento è stato tutto gestito in modo straordinario, una ottima risposta del personale, dal lunedì al venerdì a disposizione per rendere al meglio".

Il centro raccolta ingombranti è al momento la spada di Damocle per la partecipata comunale in quanto i cittadini lamentano la presenza di un'unica giornata giornata, il venerdì, e le sole due ore di conferimento settimanale: "Purtroppo è un'altra delle cose che ci vuole del tempo a sistemare. Il centro di raccolta ha una situazione critica, è da considerare provvisoria, non può essere gestita in quel modo, c'è poco tempo e poco spazio. Per fare quello bisogna riorganizzare l'impianto, ci stiamo lavorando in maniera serrata con il comune per cercare di trovare una nuova organizzazione nei primi mesi del 2020, impostando più giorni, più ore e meno code, rendendo più semplice e far sì che i cittadini non abbandonino per strada". 

Dal 1 gennaio 2021 subentrerà ad Ata al 49% una nuova azienda privata, una new co che gestirà alcuni servizi attualmente in mano alla partecipara: "Il liquidatore nominato dal Tribunale sta lavorando su questa parte e sta rispettando i tempi della procedura. Se non ci sono intoppi particolari si potrà presto andare a gara" conclude il presidente. 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium