/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 12 ottobre 2019, 17:20

Festa della Protezione Civile, nuovi mezzi in piazza con la campagna di informazione "Io non rischio" (FOTO e VIDEO)

Il capo dipartimento Borrelli: "Un momento per formare e informare i cittadini. La Regione sta investendo molto in mezzi e sistemi di previsione meteo, ma dobbiamo puntare molto anche sulla comunicazione con la cittadinanza"

Festa della Protezione Civile, nuovi mezzi in piazza con la campagna di informazione "Io non rischio" (FOTO e VIDEO)

E' già nel vivo la festa in piazza Da Ferrari in occasione dell’avvio della campagna nazionale “Io non rischio” dedicata buone pratiche e della prima edizione della settimana nazionale della protezione civile, organizzata da Regione Liguria e dal Dipartimento regionale di protezione civile.

L'iniziativa andrà avanti fino alle 19 di oggi, sabato 12 ottobre, insieme al volontariato di protezione civile, alle istituzioni e al capo dipartimento Angelo Borrelli:

Prenderà il via proprio da Genova infatti il tour del responsabile della protezione civile nazionale, in occasione della prima edizione della settimana nazionale della Protezione civile dal 13 al 19 ottobre per sensibilizzare i cittadini sui temi della resilienza e della riduzione dei rischi. 

Insieme al capo della protezione civile Borelli, presenti il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, il sindaco Marco Bucci e l’assessore regionale alla protezione civile e Difesa del Suolo Giacomo Giampedrone. Cuore dell'iniziativa la presentazione della nuova colonna mobile finanziata da Regione Liguria e l’incontro in piazza tra i volontari, la cittadinanza, ma soprattutto i più piccoli. L’iniziativa ha coinvolto tantissimi volontari sui 6mila appartenenti alla protezione civile regionale che racconteranno la loro personale esperienza e attività. A tutti i partecipanti è stata distribuita la “Cartina Parlante” che permette di identificare i moduli della colonna mobile regionale e l’attività svolta. In piazza anche uno stand che ha distribuito gratuitamente focaccia di Recco ai cittadini.

Regione Liguria ha previsto particolari percorsi per i bambini, per far comprenderei anche ai più piccoli l’importante ruolo svolto dagli addetti della protezione civile e dai vari organismi impegnati nel soccorso alla cittadinanza: a cominciare dal soccorso cinofilo dei Vigili del Fuoco che tanta parte hanno avuto nell’emergenza di ponte Morandi, dalle tende di prima assistenza, per proseguire con l’illustrazione delle tecniche di primo soccorso del 118 e di come parlare via radio in caso di emergenza, fino alle prove idrante con bersaglio.  Attraverso i percorsi di simulazione si vuole spiegare la complessità delle attività di protezione civile in emergenza.

Si tratta di una grande festa e di un’importante iniziativa – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti per coinvolgere i cittadini, il volontariato, le istituzioni e tutti coloro che sono impegnati sul campo in un significativo momento di sensibilizzazione. Siamo onorati che il capo della protezione civile Angelo Borrelli abbia scelto Genova come prima tappa della settimana nazionale della Protezione civile, mantenendo fede alla promessa che era stata fatta al Teatro Carlo Felice in occasione dell’incontro con gli studenti liguri. Siamo orgogliosi di presentare alla cittadinanza il nostro sistema di protezione civile regionale che è stato anche portato ad esempio da Borrelli per la grande capacità di gestire emergenze terribili come il ponte Morandi ed altre calamità. Un sistema che ha saputo rinnovarsi completamente grazie all’apporto di tutti”.

Abbiamo fatto tesoro delle esperienze del passato e adesso, dopo aver messo a punto un sistema efficiente vogliamo sensibilizzare i cittadini per far compiere un ulteriore passo avanti al sistema – aggiunge l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone. Sabato è invitata tutta la cittadinanza, a cominciare dai più piccoli, per insegnare loro a essere sempre più attenti all’autoprotezione e non rischiare. La festa in piazza servirà a contattare il maggior numero possibile di persone per sensibilizzarle a mettere in atto comportamenti sempre più virtuosi da adottare in emergenza. In questi anni come Regione Liguria abbiamo fatto il possibile per riorganizzare il sistema e dotare la protezione civile regionale di nuovi mezzi di colonna mobile grazie anche ad un ultimo stanziamento di 2,5 milioni di euro”.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium