/ Agricoltura

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Agricoltura | 15 ottobre 2019, 14:10

"Campagna sana, dieta amica": la proposta di Coldiretti Liguria per la Settimana mondiale dell'alimentazione

Coldiretti Liguria e Università di Genova presentano la genuinità e sostenibilità del Made in Liguria

"Campagna sana, dieta amica": la proposta di Coldiretti Liguria per la Settimana mondiale dell'alimentazione

Tra i banchi del mercato dei produttori di Genova, gli allievi del corso di Laurea in Dietistica, Dietisti e produttori Campagna Amica Liguria uniti per educare ad una corretta alimentazione, che faccia bene alla salute e al territorio, e favorisca la lotta allo spreco alimentare.

È quanto annuncia Coldiretti Liguria in occasione della collaborazione messa in atto con i ragazzi del corso di Laurea in Dietistica dell’Università di Genova e Dietisti abilitati, e il progetto che portano avanti per “La Settimana del Dietista ” promossa da ANDID (Associazione Nazionale Dietisti)  e ASAND  (Associazione Scientifica Nutrizione e Dietetica), che si svolge tradizionalmente in concomitanza con il World FoodDay.

Quest’anno il focus della settimana mondiale dell’alimentazione è un tema cruciale per le politiche di salute pubblica, ovvero “ Le nostre azioni sono il nostro futuro - un’alimentazione sana per un mondo fameZEro”,dove si ribadisce l’importanza che una dieta sana e sostenibile sia accessibile a tutti. E proprio questo tema sarà affrontato in mezzo ai clienti del mercato di vendita diretta principale della città di Genova, dove ogni giovedì è possibile trovare prodotti freschi di stagione venduti direttamente dalle aziende del territorio.

“Per celebrare questa giornata – afferma Consuelo Borgarelli Prof.ssa Università degli Studi di Genova Scuola di Scienze Mediche, c.so di Laurea in Dietistica  - abbiamo scelto di scendere in piazza con le aziende locali di Campagna Amica Liguria per incontrare direttamente i consumatori e fornire indicazioni su stili di vita alimentari sani e sostenibili, suggerimenti e strategie per tornare ad utilizzare cibi freschi, poco processati e a km zero, nonché far luce su errate convinzioni e falsi miti riguardanti il cibo. Vogliamo cercare di promuovere uno stile di vita sano attraverso l’alimentazione e la nutrizione, sottolineando l’importanza del km 0 per avere a disposizione prodotti freschi e evitare gli sprechi”.

“Tramite iniziative come questa – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa -  si vuole educare il consumatore a fare scelte d’acquisto sempre più consapevoli, che gli garantiscano di avere a disposizione un prodotto sano e genuino, di conoscere le grandi eccellenze prodotte in Liguria e sostenere, al contempo, le imprese locali che con il loro lavoro salvaguardano il territorio. Avere un’alimentazione sana, basata su prodotti del territorio, tra i quali spiccano i pilastri della dieta mediterranea, quali olio, pesce, frutta e verdura ottenute dalle numerose biodiversità presenti, è un ottimo modo per mantenerci in buone condizioni di salute. Acquistarli poi direttamente dai produttori locali associati a Campagna Amica Liguria è una garanzia ulteriore di qualità e freschezza determinata dal km0, oltre che un buon modo per evitare gli sprechi alimentari, che nonostante l’accresciuta sensibilità riscontrata tra i cittadini, nell’ultimo anno hanno portato nel bidone alimenti e bevande per un valore di 16 miliardi di euro a livello nazionale ( rapporto Fao sullo Stato dell'alimentazione e dell'agricoltura 2019 (Sofa)”.

 

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium