/ Solidarietà

Solidarietà | 21 ottobre 2019, 18:25

Alassio, una vera e propria gara di solidarietà per finanziare la missione benefica in Ruanda di Barbara Testa

La giornalista alassina, assieme ad altre 4 ragazze, partirà per l'Africa per aiutare alcune famiglie attraverso la donazione di capre acquistate con le offerte raccolte nel corso della serata di beneficenza

Foto di Silvio Fasano

Foto di Silvio Fasano

Si prevedeva dovesse essere una serata di beneficenza abbastanza tranquilla, vuoi per la pioggia incessante, vuoi per la giornata piena di appuntamenti sportivi, invece all'appuntamento presso l'Hotel La Milanesina di Via Diaz in Alassio, molta gente non ha voluto mancare per partecipare, con una commovente e spontanea gara, agli aiuti alla missione benefica di Barbara Testa, giornalista alassina che, assieme ad altre 4 ragazze partirà per il Ruanda per portare un aiuto alla popolazione di quel paese africano.

Barbara Testa ha pensato di fornire, con la somma raccolta, alcune famiglie del Ruanda di capre, utili non per mangiarle (e questo è stato solennemente assicurato ai benefattori), bensì per nutrire del loro latte i destinatari, cosa molta importante per loro. Perciò chi ha partecipato all'apericena della Milanesina poteva lasciare una somma utile all'acquisto di un capo, potendo anche dargli un nome di suo gradimento: ebbene, è stato finanziato l'acquisto di ben 110 capre alle quali si è dato nomi semplici e curiosi, come "Gesco", Bianchina, Biscotto, Sgarbi, ecc...

Presenti commercianti, imprenditori, operai, artigiani e consiglieri/assessori comunali. Francesca Lamanna, titolare del locale, ha offerto gratuitamente gli spazi dell'albergo, la disponibilità del personale e la "materia prima": pasta, salumi, antipasti vari. Alassio Drink le bevande e qualche pizzeria bar ha rinforzato il menu. Dulcis in fundo a sorpresa, la trippa, preparata dal presidente della Gesco Igor Colombi. Un successo, insomma, tutto a beneficio di quei lontani bisognosi. Le quattro donne che accompagneranno Barbara Testa sono: Cristina Tarello di Albenga, istruttrice di vela, Federica Usanna, di Villanova d'Albenga, designer, Federica Damonte, di Albenga, commessa e Antonella Panero, di Albenga, logopedista. Ottimo anche l'apporto mediatico di Alassiowood, associazione no profit di Gigi Ciccione.

Barbara e amiche partiranno per l'Africa il 4 novembre prossimo: Barbara vi resterà tre mesi, mentre 2 delle quattro 20 giorni e le altre due 1 mese. Tutto a spese loro e per conto loro, senza alcuna associazione alle spalle.

Prossimo appuntamento benefico domenica 27 ottobre presso il Ristorante Pizzeria Manè sul lungomare di Albenga nei pressi della foce.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium