/ Attualità

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Attualità | 23 ottobre 2019, 10:35

Ritorno agli anni 80: George Ciupilan di Stella su RAI2 a "Il Collegio"

Tra i professori è presente il savonese Alessandro Carnevale, insegnante di arte

Ritorno agli anni 80: George Ciupilan di Stella su RAI2 a "Il Collegio"

Cosa ci fanno 20 ragazzi nati negli anni 2000 catapultati negli anni 80 e più precisamente nel 1982? La quarta edizione del programma di RAI 2 Il Collegio vede protagonisti i giovani protagonisti immersi in una realtà più consona agli anni nel quale probabilmente erano adolescenti i loro genitori.

E tra i più di 22 mila ragazzi che si sono iscritti ai provini, tra i venti studenti che formeranno la classe più rigorosa del programma tv, condotto da Simona Ventura, c'è un ragazzo di 16 anni che abita a Stella. 

George Ciupilan, sorrisetto malandrino e cuore tenero, originario della Romania, vive con la madre nella sua casa nel comune dell'entroterra savonese. 

"Inizialmente per lui non è stato facile ambientarsi per via della lingua, ma grazie al suo carattere vivace ed espansivo non ha fatto fatica ad integrarsi e ad aver successo, soprattutto con le ragazze. La scuola non rientra tra le sue priorità, ha una grande passione per il calcio e per la musica latina. È molto orgoglioso del suo nuovo macchinino elettrico con il quale porta in giro le varie fidanzate del momento" si legge nella Bio fornita dalla RAI.

Nel Collegio (il Convitto di Celana di Caprino Bergamasco, in provincia di Bergamo) luogo severo, ricco di regole e disciplina ferrea, senza cellulare e genitori per il giovane savonese sarà una dura sfida da affrontare con l'obiettivo di ottenere la licenza media di fronte alla commissione costituita dai professori. La prossima settimana intanto dovrà trovarsi di fronte al primo ostacolo in quanto per entrare ufficialmente nella classe deve superare l'esame che non aveva superato ad inizio puntata.

Tra i professori è presente anche il savonese Alessandro Carnevale, 29 anni, che si occuperà di insegnare ai ragazzi l'educazione artistica e con il suo cartello pubblicitario "Chi mi ama mi segua" e la sua distinta presenza ha già conquistato le giovani studentesse. 

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium