/ Politica

Che tempo fa

24 Ore

Cerca nel web

Politica | 23 ottobre 2019, 16:00

Casanova Lerrone, il sindaco Beneccio: "In allerta arancione noi piccoli Comuni ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni"

Il primo cittadino: "Stufi di dover togliere le castagne dal fuoco agli altri sopperendo a responsabilità che non ci spetterebbero"

Casanova Lerrone, il sindaco Beneccio: "In allerta arancione noi piccoli Comuni ci sentiamo abbandonati dalle istituzioni"

Incombe una nuova allerta meteo e il sindaco di Casanova Lerrone Marino Beneccio traccia un bilancio della situazione: "Con queste allerte noi Sindaci dei piccoli Comuni siamo in forte difficoltà perchè mentre sulle allerte Verde, Gialla e Rossa siamo perfettamente tutti inquadrati a rispettare il disciplimare, sull'allerta Arancione è a discrezione del Sindaco, che è lasciato solo nella decisione, con responsabilità totale a suo carico, mentre dovrebbero essere a monte i vertici a prendersi le responsabilità, (sono pagati per questo)

Io Sindaco di Casanova Lerrone e Presidente dell'Unione dei Comuni mi sento abbandonato dalle istituzioni, che si limitano a mandare due fax, due messaggi e poi ... decisione tua, quindi se io chiudo le scuole ed il giorno dopo c'è il sole faccio la figura del c... e la popolazione se la prende con me per l'inutile disagio arrecato, mentre se non chiudo le scuole con allerta Arancione e poi un masso mi colpisce il pulmino che porta i ragazzi a scuola o succede qualsiasi altro inconveniente la colpa è solo la mia.

Diciamo che noi Sindaci siamo stufi di dover togliere le castagne dal fuoco al posto di altri. Comunque io ed i miei colleghi d'ora in avanti con allerta Arancione chiuderemo sempre le scuole".

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium